Utente
Salve,
sono una ragazza di 26 anni. Da circa un mese accuso parestesie agli arti, dalla parte sinistra. Questi formicolii a volte si alternano a dolore o sensazione di puntura alle dita dei piedi, in particolare anulare e mignolo. Sembrano attenuarsi col movimento. Da pochi giorni è comparsa una sensazione di capogiro, leggera ma costante, senza perdita di equilibrio. Alle volte sembrano apparire leggerissime parestesie anche agli arti dx e al viso, ma solo occasionalmente. Non mi sento stanca, ne ho difficoltà a svolgere le normali attività , anche quelle sportive. Non noto cali di forza muscolare. Ho già effettuato una visita neurologica di cui riporto il referto.
Aggiungo che sto uscendo da una tiroidite subacuta di de Quervain (con esordio a maggio). Siccome l'endocrinologo ha ipotizzato anche la presenza di un nudulo di 2 cm nel lobo sx, mi ha prescritto una scintigrafia tiroidea con Tc, che farò a fine settembre.
Come farmaci assumo Diane (sostituita di recente con farmaco equivalente, Visofid) da circa 10 anni. Da qualche mese ho iniziato ad assumere Gutron, al bisogno, per problemi di ipotensione (in media ho sempre valori pressori 90 su 60).
Se può essere di interesse, da circa 2 mesi utilizzo oli essenziali, come quello di Menta Piperita o di Cedre d'Atlas, per i quali è riportato un possibile effetto neurotossico e abortivo. Li uso in dosi molto contenute (diluiti in altri oli come quello d'oliva) e sempre e solo per via cutanea (mai somministrazione orale).

REFERTO VISITA NEUROLOGICA

Da circa un mese parestesie migranti alla mano e al piede sinistro senza deficit stenici, insorte acutamente.
EON
Non deficit sensitivi obbiettivabili né deficit stenici.
ROT scattanti agli AASS, policinetici agli AAII, con clono esauribile al piede.
Riflessi addominali presenti. Non Babibnsky.

CONCLUSIONI
Parestesie lateralizzate a sx e piramidalismo.
Consiglio tac encefalo con urgenza differibile.

Per quanto riguarda il quesito diagnostico della tac (con mdc) leggo: "Emifindenza"(questa parola non riesco a decifrarla!) sensitiva sx e piramidalismo processi espansivi?

La tac è prenotata per il 26 agosto. Il medico non mi ha assolutamente dato delucidazioni o espresso pareri in merito al referto.Sono un po' preoccupata,In particolare riguardo ai ROT ed al clono esauribile al piede.

Confidando in un volstro parere,
Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Rosario Vecchio

52% attività
0% attualità
20% socialità
SIRACUSA (SR)
AUGUSTA (SR)
FLORIDIA (SR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Gentile Signora,

l'esame neurologico che ha eseguito ha messo in evidenza alcuni piccoli segni che giustamente meritano un approfondimento con una TC dell'encefalo, ma che di per sè non individuano nessuna malattia. Mi faccia sapere l'esito se le va.
cordiali saluti

Dr. Rosario Vecchio

[#2] dopo  
Utente
Salve dott. Vecchio,
le farò certamente sapere l'esito del referto.
Nel frattempo cercherò di non pensarci troppo anche se ammetto che la ricerca di autodiagnosi su internet è sempre una tentazione forte (spesso controproucente, lo so benissimo).

Saluti

[#3] dopo  
Utente
Salve, ci tenevo a precisare alcune altre cose, che nell'immediato non ho collegato alle parestesie ma che possono forse dipendere da una causa comune.
Da molto tempo, ma solo nell'ultimo periodo ho iniziato a notarlo maggiormente, forse a causa dell'ansia per avere qualcosa di brutto, avverto un leggerissimo prurito sempre nello stesso punto, a livello della scapola sx, che si ripresenta di continuo nel corso della giornata, tranne che di notte. Inoltre ho spesso l'impressione di "vedere strano", più luminoso. Se guardo una zona luminosa e sposto poi altrove lo sguardo, l'aoneluminoso sembra esssere persistente. Non vedo annebbiato nè doppio. Alle volte mi capita di avere leggerissimi mal di testa, cosa di cui non ho mai sofferto in passato, se non qualche episdio sporadico di emicrania con aurea(tipo 10 volte in tutta la mia vita e spesso in concomitanza di preiodi di stress.)
Ad aprile ho fatto una visita oculistica, dalla quale è emerso solo un calo di un paio di gradi al'occhio sx (il quale è molto miope ripetto all'altro che è invece leggermente ipermetrope). Soffro inoltre da poco di miodesopsie, per le quali l'oculista ha detto cmq di non preoccuparmi.
Ammetto di essere abbastanza in ansia, sinceramente ho passato una estate da incubo. Sembra che da quando io ed il mio compagno abbiamo iniziato le pratiche per comprare quella che dovrebbe essere la nostra futura casa, tutto ci remi contro. Prima la tiroidite, scoperta dopo circa due mesi, in cui sono stata malissismo, con continui dolori e timore di avere chissà quale malattia. Poi scoperta finalmente la de Quervain, quando pensavo di poter stare tranquilla, sono iniziate le parestesie. Nel frattempo mi sto rallentando negli studi universitari(faccio chimica), non mi riesco a concentrare e questo mi demoralizza. Mia madre pensa sempre che i miei mali derivino dal fatto che sto molto tempo seduta al pc, e al fatto che porto i tacchi... insomma cerca di sdrammatizzare, magari dicendo che è una cosa psicosomatica. Io però ragiono da "scienziato" e siccome penso che nessuno di noi sia immune da malttie più o meno gravi, mi preparo sempre al peggio e se un sintomo mi perdura per un periodo abbastanza lungo, preferisco indagare.
Per finire aggiungo altri fatti che saranno penso irrilevanti ma non si può mai sapere...
_ad aprile scorso, sono stata morsa al pollice della mano dx da un cane del canile in cui sono volontaria. Il personale mi ha detto che il cane era a posto con le vaccinazioni e di non preoccuparmi, anche perchè il morso è stato davvero una cosa da nulla, praticamente ha sanguinato come se mi fossi strappata una pellicina dal dito e dopo pochi giorni era già guarito.
_nell'agosto del 2009, io e il mio compagno abbiamo avuto un incidente d'auto. Abbiamo cappottato con la macchina, ma siccome non ci eravamo fatti nulla, non siamo andati nè al PS nè dal medico. L'unica cosa che ho avuto i giorni immediatamente successivi, è stato un leggero indolenzimento alle spalle ed alle braccia. Mi domando ora se i problemi parestetici possano dipendere da quello...
_anni fa dopo una visita dal'OTR per acufeni all'orecchio, il medico mi disse: "se ti capita, fai una tac". Ora io dico... una tac o è da fare o non è da fare? perchè mi lasciò così in sospeso se sospettava qualcosa?
_infine, sempre qualche anno fa, andai dall'ortopedico perchè lamentavo dei formicoli, sempre al braccio sx: mi disse che era una parestesia alla spalla dovuta probabilmente alla postura, mi diede degli antiinfiammatori e la faccenda si chiuse lì.

So benissimo che non è possibile fare una diagnosi tramite internet e so che non dovrei agitarmi troppo, prima di avere il referto. Dovrei cercare di distrarmi ma non è facile! Quello che mi cruccia è: perchè il neurologo non mi ha spiegato nulla in merito al referto? capisco che forse non volesse spaventarmi inutilmente o rassicurami invano senza avere un riscontro effettivo. Però anche lasciare nell'ombra non aiuta, anzi, penso sia ancor più deleterio!! Il piramidalismo che sospetta cosa potrebbe causare? Nel caso di tac positiva vorrei almeno essere preparata alle conseguenze.

Scusi l'enorme papiro, ma sono davvero preoccupata.
Saluti

[#4]  
Dr. Rosario Vecchio

52% attività
0% attualità
20% socialità
SIRACUSA (SR)
AUGUSTA (SR)
FLORIDIA (SR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Gentile Signora

le ribadisco che nel referto della visita è descritta la presenza di segni che di per sè non fanno nessuna malattia. Spero che L'esame TC possa tranquillizzarLa completamente. Stia tranquilla per le miodesopsie, per il morso e per la visita ORL. Il trauma stradale potrebbe centrare se c'è stata una distorsione cervicale. Aspetti con tranquillità la TC e spero mi dia buone notizie.
cordiali saluti

Dr. Rosario Vecchio

[#5] dopo  
Utente
Grazie dottore,
lo spero anche io. Mia madre voleva farmi disdire la tac perchè teme che il mdc organoiodato possa far male in qualche modo alla tiroide, per via della recente de Quervain e del sospetto nodulo al lobo sx. Io però, preferisco fare l'esame, se poi darà noia alla tiroide... pazienza! Non posso restare nell'incertezza, ho bisogno di risposte. Comunque farò presente i miei dubbi al medico radiologo che certamente saprà darmi tutte le informazioni in merito.

La ringrazio ancora. Appena ho il referto le faccio sapere.

Buona giornata.

[#6]  
Dr. Rosario Vecchio

52% attività
0% attualità
20% socialità
SIRACUSA (SR)
AUGUSTA (SR)
FLORIDIA (SR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Cara Signora

eventualmente può eseguire una RM encefalo che è ancora meglio nella definizione.
cordiali saluti

Dr. Rosario Vecchio

[#7] dopo  
Utente
Salve dottore,
volevo dirle che oggi ho effettuato la tac. Il medico radiologo, dato il quesito diagnostico, a suo dire spropositamente grave in una persona della mia età, ha preferito fare prima l'esame senza mdc e valutare poi in base a questo, se fare il mdc per scrupolo. Assieme al neuroradiologo hanno poi visionato l'esame e hanno ritenuto non fosse assolutamente necessario utilizzare il mdc, essendo risultato tutto a posto.
Il 31 avrò il referto, glielo manderò cmq!


Ora non mi resta che aspettare per vedere come si evolverà la situazione, anche se penso che una visita dal'ortopedico non mi farebbe male, dato che la postura non è delle migliori e ho pure i piedi un po' piatti.

La ringrazio di nuovo per il consulto.

[#8] dopo  
Utente
Salve dottore,
oggi ho ritirato il referto della tac che le riporto qui:

TC ENCEALO (SENZA MDC)
L'encefalo è stato esaminato con scansioni assiali da 4,5 mm secondo un piano orbito-meatale.

Non si osservano attualmente densitometriche del tessuto cerebellare, cerebrale e del tronco encefalico.
Quale reperto accessorio si segnala piccolo meningioma calcifico della convessità frontale anteriore destra, che non determina effetto compressivo delle strutture sottostanti.
Le strutture della linea mediana sono in asse.
Il sistema ventricolare sotto e sovratentoriale ha normale dimensioni nei limiti; si segnala unicamente lieve asimmetria dei corni temporali dei ventricoli laterali per maggior ampiezza di quello di destra.
Nella norma gli spazi subaracnoidei della nase e della convessità.

Mi devo preoccupare in merito all'asimmetria e sopratutto riguardo al meningioma calcifico? Lei consiglierebbe di ripetere l'esame tra qualche anno per tenerlo sotto controllo?

La ringrazio nuovamente per l'aiuto che vorrà darmi.

Saluti

[#9]  
Dr. Rosario Vecchio

52% attività
0% attualità
20% socialità
SIRACUSA (SR)
AUGUSTA (SR)
FLORIDIA (SR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Cara Signora,

Sono contento che non sia risultato alla TC nulla di grave. Il piccolo meningioma calcifico è un reperto occasionale e non dovrebbe determinare problema. Va però tenuto sotto controllo con valutazione periodica neuroradiologica. L'asimmetria ventricolare non rappresenta nessuna patologia, ma un fatto parafisiologico.
cordiali saluti

Dr. Rosario Vecchio

[#10] dopo  
Utente
Salve dottore,
la ringrazio per la tempestiva risposta. Quindi in definitiva devo semplicemente tenerlo sotto controllo? Con quale cadenza mi consiglia di monitorarlo? Un controllo annuale va bene? O posso anche farlo ogni due anni?
Nel referto non è data la dimensione della massa, ma dalle immagini, mi sembra di averlo intravisto ed è abbastanza molto piccola, azzarderei sui 2 cm, ma forse meno.

La ringrazio nuovamante.

[#11]  
Dr. Rosario Vecchio

52% attività
0% attualità
20% socialità
SIRACUSA (SR)
AUGUSTA (SR)
FLORIDIA (SR)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2009
Gentile Signora

Le consiglio una valutazione annuale. Può valere la pena fare assieme al controllo radiologico anche una valutazione neurochirurgica nel contempo.
cordiali saluti

Dr. Rosario Vecchio

[#12] dopo  
Utente
Salve dottore,
d'accordo, allora farò dei controlli annuali e sentirò anche il parere del neurologo che mi aveva prescritto la tac, in merito ad un eventuale consulto neurochirurgico.

Grazie ancora, i suoi consulti mi sono stati davvero utili.

Saluti