Utente 176XXX
Buonasera Carissimi Neurologi, mi rivolgo a Voi perchè ho già posto queste domande nella sezione Psichiatria senza però ricevere risposte soddisfacenti!
In questi ultimi giorni mi è sorto un dubbio riguardo la terapia che sto assumendo. Premetto che nei miei precedenti consulti, per mia dimenticanza, ho omesso una cosa fondamentale: tutte le terapie farmacologiche assunte fino ad ora (la maggior parte a base di SSRI) sono sempre state affiancate da due somministrazioni giornaliere di En, 26 gocce per 2 volte al giorno. Non le ho mai sospese o ridotte e continuo ad assumerle tuttora insieme a Zoloft 150 mg. So benissimo che provocano assuefazione e dipendenza, ma sia il mio precedente Psichiatra che quello attuale sono d'accordo sul fatto che l'antidepressivo potenzia l'effetto ansiolitico della benzodiazepina e quest'ultima potenzia l'effetto ansiolitico dell'antidepressivo.
Le mie domande sarebbero solamente due e non mi sembra che richiedano risposte così complesse:

1- Calcolando che sono più di 2 mesi che ho aumentato il dosaggio dello Zoloft da 100 a 150 mg e che la componente ossessivo-compulsiva non ha subito alcun miglioramento, è possibile che la benzodiazepina, che assumo ormai da anni, riduca o annulli completamente l'efficacia della Sertralina sul D.O.C.?
2- In genere quanti mesi bisogna attendere per poter affermare con certezza che il dosaggio di 150 mg al giorno sia completamente inefficace sul D.O.C. e magari pensare ad un ulteriore aumento di dose o alla sostituzione dello Zoloft con un farmaco più efficace sulla patologia ossessivo-compulsiva?

Scusate per la lunghezza del consulto e per aver inoltrato la richiesta a Voi, nonostante le mie domande riguardassero maggiormente l'ambito Psichiatrico!
Sicuro di una Vostra risposta, Vi ringrazio in anticipo!!!

[#1]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
In attesa dei colleghi neurologi, provo a rispondere:
1) le benzodiazepine non antagonizzano l'effetto della sertralina
2) la risposta del DOC ai farmaci è molto lenta; la dose necessaria è di regola superiore,fino al doppio o al triplo, rispetto a quella efficace sulla depressione. 150 mg di sertralina sono in questo caso una dose medio-bassa
Aggiungo:
3) nel DOC la clorimipramina continua ad essere il golden standard
4) efficaci si stanno dimostrando anche gli antipsicotici atipici, da soli o in associazione con i precedenti.
Saluti
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#2] dopo  
Utente 176XXX

Questa sì che è una risposta!
La ringrazio Dott. Carbonetti, è stato chiarissimo e gentilissimo!!!
Solo una cosa non mi è chiara:
- non capisco come mai la dose di 150 mg di Sertralina sia ritenuta medio-bassa se sul foglietto illustrativo il dosaggio massimo consentito è di 200 mg! Allora quanti mg di Zoloft possono essere ritenuti un "dosaggio ALTO"?
Grazie ancora se avrà il tempo e la pazienza di rispondere a questo mio ultimo quesito!

[#3]  
Dr. Paolo Carbonetti

28% attività
20% attualità
16% socialità
VITERBO (VT)
TERNI (TR)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2008
Si arriva anche a 300 mg, ma per carità,non faccia da solo!
Dr. Paolo Carbonetti
Specialista in Psichiatra
Specialista in Psichiatria Forense
Viterbo-Terni-

[#4] dopo  
Utente 176XXX

Non si preoccupi, sono stato sempre seguito da Specialisti!
Grazie di cuore Dott. Carbonetti!!!