Utente 476XXX
Buongiorno.
Mio figlio 8 anni e mezzo,ha difficoltà espressive.
Quando deve riassumere una lettura, che sia di storia piuttosto che di scienze o altro, impara le parole a memoria.
Sembra non afferrare o non essere interessato ad afferrare il significato della lettura, anche quando noi genitori proviamo a spiegargli il contenuto della lettura con altre parole.
Quando gli si pone una domanda sulla lettura, se non si usano le stesse parole del libro non è in grado di dare la risposta.
Fa ancora confusione tra le preposizioni articolate: es il pesci sono SUL mare, non nel mare.
Anche quando parla correntemente non pronuncia quasi mai frasi che abbiano un senso compiuto.
A scuola il rendimento è buono a dire delle maestre, tranne per il fatto che pecca un po' in logica.
Cosa fare? A chi rivolgersi per aiutarlo?

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Ronzani

28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)
MORLUPO (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2006
Gentile signora, Il quadro da lei descritto può lasciare aperte diverse ipotesi diagnostiche, pertanto è senza dubbio meritevole di approfondimenti. Sarebbe pertanto opportuno contattare un centro neuropsichiatrico specializzato (Università , ASL o strutture complesse accreditate) al fine di svolgere i necessari test per accertare l'origine del disturbo. Difficile trarre una diagnosi con un solo test o con una sola visita, pertanto occorrerà mettere in programma un impegno nel tempo, a volte occorrono anche diversi mesi di indagini prima di avere una diagnosi fondata.
Cordiali Saluti

dr Giovanni Ronzani