Utente 150XXX
Buongiorno.
Sono una studentessa 21enne. La mattina di domenica 28 febbraio mi sono recata in pronto soccorso in quanto da alcuni giorni (soprattutto di notte) provavo dolore al braccio e mano sinistra, con formicolii e debolezza dell'arto. Il medico che mi visitò presumette si trattasse di un problema di nervi e mi mandò a fare una visita neurologica. Il neurologo mi visitò approfonditamente e, secondo lui, si trattava di tunnel carpale ma, per sicurezza, mi mandò a fare una tac (in quanto, se non ricordo male, disse che poteva anche trattarsi di un disturbo pseudo-periferico e quindi manifestarsi al braccio ma provenire dal cervello). Dalla tac è risultato che ho un meningioma calcifico di 1cm nella regione occipitale sx. Il neurologo mi ha detto di prenotare una elettromiografia per valutare il braccio e un'elettroencefalogramma per valutare l'attività del cervello e, in caso risultasse qualcosa di anomalo, una risonanza magnetica. Tutte visite che farò nei prossimi giorni. Io sono terrorizzata. Sono una persona molto ansiosa e già ho avuto due attacchi di panico dopo aver realizzato di avere un tumore al cervello, cosa che ancora non mi capacito di avere e mi crea un'angoscia assurda, solo l'idea di entrare nel "tubo" della risonanza mi scatena un'ansia atroce. Sembra esagerato, me ne rendo conto, ma da quando ho avuto l'esito della tac non vivo praticamente più, dormo pochissimo, ho lo stomaco chiuso, se penso a qualcosa la mia mente mi rimanda l'immagine della tac e le parole del neurologo. Sto veramente male. Sono preoccupatissima e ogni cosa che penso è improntata al negativo (inoltre l'estate scorsa, per motivi scolastici, ho fatto un tirocinio come O.S.S. proprio nel reparto di neurologia, vedendo di tutto e quando penso a come saranno le prossime visite, mi rivedo nei pazienti che seguivo e ciò mi crea uno stato di tensione allucinante).

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Prenota una visita specialistica
Gentile signorina,
innanzi tutto stia tranquilla, non è una cosa grave.
Intanto se la diagnosi è di certezza, non vedo il motivo di eseguire la RM, anche perchè il meningioma è di piccolissime dimensioni ed eventualmente trattabile con metodica non invasiva (gamma-Knife).
Il meningioma non è un tumore maligno, non dà metastasi e, nel Suo caso, sembrerebbe abbastanza superficiale.

Queste mie considerazioni ovviamente sono intuitive in base a quanto Lei ha scritto e la conferma Le può venire consultando di persona un neurochirurgo.

Ci faccia sapere

Cordialmente
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#2] dopo  
Utente 150XXX

Buongiorno.
Innanzitutto la ringrazio per la sua gentile risposta.
Scusi il ritardo, ma ho voluto attendere di fare l'elettroencefalogramma.
L'ho fatto stamattina e, non so se è la solita procedura, ma hanno usato anche la luce intermittente, mi hanno fatto fare respiri profondi e premere sugli occhi con le dita. Un pò mi ha spaventato quando il medico mi ha chiesto se avevo caldo e quando gli ho risposto negativamente mi ha bagnato la fronte...
Purtroppo il medico mi ha detto che i risultati arriveranno fra 15 giorni.
Ora, so che se fosse stata una cosa urgente avrebbero fatto tutto in pochi giorni, ma due settimane mi sembrano tante...soprattutto per me che già sono in apprensione ora che sono passate solo poche ore dall'esame.
La ringrazio per l'attenzione,
buona giornata e buon lavoro.

[#3] dopo  
Utente 150XXX

Dottore buonasera e mi scusi se la disturbo nuovamente.
Ho fatto l'elettromiografia e non è risultato nulla, proprio come lo scorso anno. Niente di anomalo, tutto risulta a posto.
Così il neurologo mi ha detto che, a questo punto, meglio eseguire lo stesso la risonanza magnetica con contrasto.
A parte il terrore per il dover fare questo esame, ora mi è venuto un dubbio atroce, solo che al momento non ho la possibilità di contattare il mio neurologo e quindi lo espongo qui in caso potesse rispondermi: sono stata in cura un paio di mesi con una psichiatra che mi ha prescritto Cymbalta da 60mh, che ho assunto da dicembre scrso fino ai primi di febbraio, dopodichè ho cominciato a scalarlo e a sospenderlo del tutto. Questo può creare qualche problema visto che dovranno iniettarmi il liquido di contrasto? Ho la risonanza magnetica il 26 maggio.
Grazie anticipatamente.

[#4] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signorina,
si faccia spiegare dal Suo neurologo quel'è, secondo lui, l'indicazione a eseguire una RMN con m.d.c.
Per il liquido di contrasto (il gadolinio) non c'è alcun problema.
Saluti cari
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano

[#5] dopo  
Utente 150XXX

Buongiorno dottore!
Le riscrivo, disturbandola per l'ultima volta (promesso!) per riferirle che oggi ho ritirato l'esito del'EEG ed è risultato tutto nella norma, apparte "un'abbondante attività arte fatturale in particolare nell'iperidrosi che a volte rende difficoltosa la lettura del tracciato". Il neurologo ha detto che la risonanza è meglio farla lo stesso giusto per vedere definitivamente che tutto è apposto.

La ringrazio per le sue cordiali risposte,
buon lavoro.

[#6] dopo  
Dr. Giovanni Migliaccio

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
GERACE (RC)
MESSINA (ME)
CASALPUSTERLENGO (LO)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2006
Gentile signorina,
non ho ben compreso quanto trascritto dal referto dell'EEG.
Iperidrosi significa abbondante sudorazione. Cosa c'entra? Il neurologo sudava tanto che le gocce di sudore gli impedivano di leggere il tracciato?
La spiegazione che Le ha dato il neurologo è una spiagazione inconcludente.

Cordiali saluti
Giovanni Migliaccio, M.D., Neurochirurgo
studio@giovannimigliaccio.it -- www.giovannimigliaccio.it
sede principale: Milano