Utente 384XXX
Gentile Dottore,
ho 35 anni
3 anni fa a seguito rottura aneurisma , sono stato sottoposto ad interveneto neuroradiologico di embolizzazione con coils e stent. L'aneursima si trovava in prossimità del nervo ottico, lato destro. L'emorragia nonostante due ematomi (successivamente riassorbiti) non mi ha lasciato danni permanenti nè legati al movimento, nè al linguaggio o alla memoria. Per il primo anno solo scarsa capacità di concentrazione e irritabilità più facile del solito. A distanza di 3 anni però mi accorgo ( in un primo momento lo avevo attribuito al trauma e ai farmaci- ad oggi prendo solo mezza compressa di vasodilatatore) che un problema c'è... la totale mancanza di appetito sessuale, l'irritabilità facile a momenti rimane, sudorazione improvvisamente superiore alla norma . Sono stato in visita da uro-andrologo , ho fatto dosaggi ematici del testosterone e i valori in effetti risultano ai limiti del normale ( testosterone basso). Chiedevo può esistere una correlazione fra l'esa e questo tipo di problema? come affronterebbe la situazione ? l'urologo prescrive cialis all'occorrenza , ma non mi ha convinto molto.
Grazie per la sua attenzione

[#1] dopo  
Dr. Alessandro Aiello

36% attività
4% attualità
16% socialità
SCIACCA (AG)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2014
Gentile Signore,
un evento come quello che è capitato a Lei è di certo una condizione grave e potenzialmente letale, come penso Le avranno spiegato i Colleghi che l'hanno avuta in cura. Lei è stato fortunato. Circa una possibile correlazione con il disturbo di cui parla non esistono reali motivazioni per collegare direttamente i due eventi.
Il problema necessita di essere affrontato dal punto di vista andrologico e/o psicologico, limitando l'attenzione sulla pregressa ESA a controlli periodici secondo quando indicato dai Colleghi Neurochirurghi.
In bocca al lupo per tutto.
Saluti.
Dott. Alessandro Aiello
Dirigente Medico di Radiodiagnostica
U.O. Radiologia - Ospedale Giovanni Paolo II° - Sciacca (AG)