Utente 423XXX
Nell'esame rm encefalo+angio rmn seni venosi durali è emerso:
"Le seguenze TOF dei seni venosi durali documenta marcata asimmetria dei seni trasversi e sigmoidei prevalentemente a destra e mancata visualizzazione del seno trasverso di sinistra.
In corrispondenza della protuberanza occipitale interna alla confluenza dei seni o turcolare di Erofilo anteriormente ad esso, si rileva la presenza di circoscritta area rotondeggiante di circa 0.5 cm ipotensa in T1 ed iperintensa in T2, pseudocistica, verosimilmente riferibile a golfo venoso."

A fronte di ciò potrebbe prendersi in considerazione l'idea di una sospetta trombosi del seno trasverso sinistro?

[#1] dopo  
Dr. Salvatore Pappalardo

24% attività
0% attualità
4% socialità
TAORMINA (ME)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Gentile utente,
la asimmetria dei seni trasversi e sigmoidei non è semplicemente un reperto comune, ma è sostanzialmente la regola: raramente, in condizioni normali, i due seni sono bilateralmente simmetrici.
Pertanto la risposta alla sua domanda è:
"molto probabilmente no".
Dr. salvatore pappalardo

[#2] dopo  
Utente 423XXX

Pongo l'ipotesi di trombosi perché soffro di omocisteinemia per mutazione del gene MTHFR in omozigote curando il tutto con l'assunzione di Folina 5 mg

[#3] dopo  
Dr. Salvatore Pappalardo

24% attività
0% attualità
4% socialità
TAORMINA (ME)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
La trombofilia insita nella sua patologia non modifica il ragionamento: quasi sempre nei soggetti normali si rileva una asimmetria di espansione dei seni trasversi, non indicativa di trombizzazione, e non c'è ragione per attribuire al suo reperto diverso significato che nella popolazione generale.
Tenga conto infine che, a meno che non dia infarto cerebellare - ipotesi estremamente irrealistica - la trombosi di un seno traverso non avrebbe conseguenze clinicamente apprezzabili.
Dr. salvatore pappalardo

[#4] dopo  
Utente 423XXX

Scusi la mia insistenza e le continue domande. Volevo infine chiederle la circoscritta area che si presenta nei pressi del turcolare di Erofilo come descritta nel referto a cosa si riferisce? La ringrazio per la sua disponibilità e la sua professionalità

[#5] dopo  
Dr. Salvatore Pappalardo

24% attività
0% attualità
4% socialità
TAORMINA (ME)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2016
Devo riconoscerle che ho omesso di commentare questo secondo reperto perché dalla descrizione non sono riuscito a farmene una idea ragionevole.
Non le sembri tuttavia superficiale o supponente, se affermo che con probabilità estremamente elevata di tratta di un reperto banale e clinicamente irrilevante.
Dr. salvatore pappalardo