Utente 133XXX
Buongiorno,
il mio compagno nel 1995 ha avuto un incidente agli occhi dove sono venuti a contatto con un prodotto contenente anche soda caustica.
Per fortuna la vista non ne è rimasta danneggiata però i suoi occhi sono facilmente soggetti ad arrossamento (senza dolore).
Per combattere questo rossore da allora usa quotidianamente il collirio TETRAMIL in flaconcino che è un vasocostrittore.
La mia preoccupazione è negli effetti che un uso così prolungato possa causare, visto che lo usa tuttora anche 2/3 volte al giorno, per esempio se può causare il restringimento anche dei vasi sanguigni del corpo, difatti se devono fargli un prelievo faticano a trovargli le vene.
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Enrico Rotondo

40% attività
0% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)
LECCE (LE)
NARDO' (LE)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2010
Prenota una visita specialistica
buongiorno, i danni dell'uso prolungato e costante del vasocostrittore sono locali più che generali. L'uso continuo di questi colliri impone ai capillari congiuntivali una ginnastica continua che esita in una vasodilatazione permanente con conseguente arrossamento cronico (congiuntivite da vasocostrittore). Andrebbe assolutamente sospeso il collirio sapendo però che l'arrossamento potrebbe perdurare a lungo, può aiutare l'instillazione frequente di lacrime artificiali.Insomma va superata una sorta di crisi di astinenza che potrebbe durare settimane.
Cordialità
Dr. Enrico Rotondo
Policlinico Universitario "Magna Graecia" di Catanzaro
www.medicitalia.it/enricorotondo