Utente 203XXX
Buongiorno,
chiedo un consulto per mia zia alla quale è stato diagnisticato il foro maculare (non so definire il grado della malattia).
Ha ovviamente sentito più medici i quali le hanno detto ke dovrà operararsi e credo che il termine per definire l'operazione sia vitrectomia.
Ora il dubbio che abbiamo riguarda la tecnica con cui verrà effettuata l'operazione.
Mia zia si è recata dal professor Andrea Cusumano che le ha indicato come intervento la vitrectomia con iniezione di gas,ovviamente spiegandole che comunque è un intervento che va solo a bloccare il degenerare della malattia e parlandole delle controindicazioni.
Mia zia si è poi recata dal professor Mario Stirpe:anche lui le ha parlato della vitrectomia ma spiegandole che la effettua senza iniezione di gas ma solo sfilando il vitreo (o almeno così ha capito essendo una persona anziana).
Ovviamente ora mia zia è molto confusa sul da farsi e non riesce a capire cosa sia meglio per lei.
Io ho provato a cercare un pò su internet ma di questa tecnica del Professor Stirpe non ho trovato nulla.
In tutte le descrizioni dell'operazione dei vari chirurghi viene sempre menzionato il gas o l'olio di silicone.
Gradirei se possibile un chiarimento e un suggerimento e magari sapere anche a chi rivolgerci (anche in tutta Italia) per un terzo consulto.
Ringraziandovi anticipatamente vi auguro una buona giornata.
Francesca B.

[#1] dopo  
Dr. Carlo Orione

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
NIZZA MONFERRATO (AT)
GENOVA (GE)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
la tecnica di vitrectomia può essere effettuata con ambedue le tecniche, dipende dal chirurgo.
Si affidi a chi vuole, sono ambedue ottimi chirurghi vitreoretinici.

Cordiali saluti
Carlo Orione, MD
carlo.orione@orioneye.com
www.orioneye.com

[#2] dopo  
Utente 203XXX

La ringrazio molto per la risposta.

Cordiali saluti