Utente 249XXX
Buongiorno, vorrei chiedere una informazione.
Una settimana fa ho avuto un gonfiore piuttosto accentuato e leggermente doloroso alla palpebra superiore sinistra. La palpebra era rossa ed infiammata. Mi succede ogni tanto di avere queste infiammazioni, tipo una volta ogni due anni, e non me ne sono mai preoccupata perchè nel giro di due giorni si risolve tutto senza ricorrere a farmaci ecc. Anche questa volta dopo due tre giorni il gonfiore è sparito. Ma questa domenica mi sono accorta, toccandomi accidentalmente l'occhio (ad occhio aperto non si vede nulla quindi anche allo specchio non l'avevo notato) , che anche se il gonfiore "generale" è sparito ora ho una pallina o meglio un rigonfiamento sottocutaneo nella parte centrale della suddetta palpebra, sopra le ciglia, mai avuta prima. Leggendo informazioni su internet e consultandomi con mia sorella che èi un medico (anestesista, quindi non specializzata in materia) che potrebbe trattarsi di un calazio... Purtroppo lei non può vedermi di persona perchè mi trovo in usa per un periodo di un anno e mezzo e non posso tornare in italia ora. Vorrei sapere se potrebbe trattarsi effettivamente di questo e che cosa posso applicare sulla palpebra per ridurre o provare a far sparire questo piccolo rigonfiamento. Essendo negli stati uniti non ho un medico di famiglia qui e vorrei capire se posso andare in farmacia a chiedere qualcosa che mi possa aiutare senza dover ricorrere a ricetta medica, perchè la mia assicurazione non copre le spese per il trattamento degli occhi. Scrivo nella speranza che qualcuno sia informato sul sistema sanitario e sulla prescrizione o meno di farmaci negli stati uniti. Per ora mi sto limitando ad impacchi e cerco di tenere sempre pulito l'occhio e la palpebra, ma non vorrei peggiorasse...Aggiungo che la mattina, appena sveglia, il rigonfiamento non si vede quasi per niente, mentre la sera si ingrandisce sensibilmente. E non è doloroso, solo se magari insisto nel toccarlo. Inoltre generalmente godo di buona salute, pratico nuoto, e l'unico problema fisico sono state coliche biliari (un anno fa) dovute ad un calcolo che si è formato alla colecisti dopo un dimagrimento molto rapido di circa 30 kg (qualche anno fa ero obesa), il calcolo è ancora li, ma ora non ho fastidi perchè segui una dieta più equilibrata. Grazie a chi potrà rispondermi. Federica.

[#1] dopo  
Dr. Giovanni Citroni

28% attività
4% attualità
16% socialità
DARFO BOARIO TERME (BS)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2011
Da come lo descrive, dovrebbe trattarsi di un piccolo calzio che, a differenza dell'orzaiolo, non trae beneficio dagli impacchi caldo-umidi, bensì può gonfiarsi ulteriormente ( trattasi di una ghiandola sebacea e non sudoripara come l'orzaiolo, quindi non può sparire svuotandosi con gli impacchi ): le consiglierei innanzitutto una dieta, difficile da effettuare negli states, ma possibile: quindi abolizione totale di fritti, intingoli, salse, sottaceti e BUERGER!!! in generale, oltre ad una pomata cortisonica da spalmare sulla palpebra ed internamente all'occhio in piccola percentuale per una decina di sere: dovrebbe trovarla in farmacia e mi orienterei sul betametasone. Ma se vogliamo fare una graduatoria di importanza terapeutica la dieta è 1000 e la terapia 10!
Dr. GIOVANNI CITRONI specialista in OCULISTICA
www.presbiopia.eu

[#2] dopo  
Utente 249XXX

Grazie per la sua risposta, purtroppo i fritti li ho abbandonati già da tempo per via del mio calcolo. Proverò a mangiare ancora più sano comunque. Il problema è che non sono sicura che mi possano dare la pomata cortisonica senza ricetta medica. Qui non ho il medico di famiglia e se vado al pronto soccorso, non essendo coperta (ho una assicurazione base) poi mi arriverebbe da pagare una cifra altissima per le spese di servizio. Ecco perchè volevo sapere se si potesse comprare qualcosa senza ricetta.

[#3] dopo  
Dr. Giovanni Citroni

28% attività
4% attualità
16% socialità
DARFO BOARIO TERME (BS)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2011
Cerchi in uno store il settore farmaceutico e chieda una crema cortisonica: può darsi le diano del prednisolone o simili, può andare bere: In alternativa una pomata all'arnica da applicare però solo esternamente sulla palpebra.
Mi faccia sapere
Dr. GIOVANNI CITRONI specialista in OCULISTICA
www.presbiopia.eu