Utente 302XXX
Buongiorno, sono un uomo di 39 anni, nel luglio del 2011 ho avuto un incidente sul lavoro, mi è caduta sulla testa una lavatrice da circa tre metri di altezza. Sono stato ricoverato per circa 6 gg. Mi è stato riscontrato una ipocusia dell'orecchio sx che in seguito con il passare del tempo è divenuta una anacusia. Parallelamente con il trascorrere del tempo (circa 2/3 mesi) ho iniziato ad avere anche problemi all'occhio sx. Campo visivo molto limitato, (riesco a vedermi solo la punta del naso). Calo del Visus, oggi vedo 1/10 scarso e vista offuscato, come una telecamera non a fuoco per intenderci. E non riesco a girare l'occhio a sx. La "diagnosi" del medico dell'assicurazione è stata Neurite oculare retrobulbare di origine ereditaria. La mia domanda è: Non può essere stato il trauma cranico a riportarmi tali danni....come è avvenuto per l'orecchio sx? Vi ringrazio per il Vs. utilissimo servizio.

[#1] dopo  
Dr.ssa Giusi Sacco

20% attività
0% attualità
0% socialità
MOTTA DI LIVENZA (TV)
TARANTO (TA)
MESTRE (VE)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2013
La neurite ottica è un'infiammazione del nervo ottico che può essere determinata da svariate cause come infezioni, alterazioni del sistema immunitario, patologie sistemiche, disturbi neurologici, alcool, fumo e diverse altre ma non ha solitamente cause traumatiche. Anche la definizione di "ereditario" è scorretta perchè trattandosi di un'infiammazione, non ci sono dei meccanismi "genetici" a determinarla.
Il mio consiglio è quello di approfondire questa diagnosi con una visita oulistica ed eventuali accertamenti come ad esempio una Risonanza magnetica.
Dr.ssa Giusi Sacco