Utente 330XXX
salve dottore le scrivo per un problema che oramai ho da mesi e non riesco a tranquillizzarmi pur avendo sentito diversi medici e fatti diverse ecografie,poco prima di pasqua ho notato un linfonodo gonfio al collo e mi sono recata dal medico che mi a mandato dal dentista,lui a ritenuto opportuneo togliermi una radice piena di infezione che neanche l'antibiotico aveva sfiammato mi a messo 3 punti una settimana dopo l'ho tolti ma il linfonodo stava ancora li molto meno gonfio ma lo avevo ancora,cosi impaurita sono andata dal medico che mi a prescritto una eco al collo,l'esito della eco e' stata:PRESENZA A SEDE E LATEROCERVICALE DI NUMEROSE FORMAZIONI NODULARI CON NUCLEO CENTRALE IPEREOCONGENO NON CONFLUENTI AD ASSE CORTO INFERIORE AL CM ATTRIBUIBILI A LINFONODI REATTIVI.NORMALI LA TIROIDE E LE GHIANDOLE SALIVARI....
Questa eco e' stata fatta il 13 05 2014.
Dopo una settimana ho ripetuto l'eco di mia volonta a pagamento per vedere perche' il linfonodo che sentivo era come scomparso.
L'ESITO DELLA SECONDA ECO:
APPAIONO RIDOTTI PER DIMENSIONI E NUMERO I LINFONODI REATTIVI A SEDE LATEROCERVICALI SEGNALATI NEL PRECEDENTE ESAME.
Ecco a questo punto la mia domanda e' la seguente:siccome si gonfiano e si sgonfiano senza mai raggiungere dimensioni notevoli cosa posso fare per capire se la mia situazione e' legata a tumori o leucemie,dato che sento quella parte del collo tirare spesso e sti linfonodi si gonfiano e si sgonfiano? secondo lei devo stare tranquilla e evitare altri esami come suggerisce su piu sedute il mio medico di base,dato che lui sostiene che questi linfonodi sono innoqui e che se non superano mai misure eccessive non sono preoccupanti o la mia apprensione verso questo problema e' giusta e ho qualcosa che dovrei proccuparmi e loro stanno sottovalutando.....? sono onesta con lei e la ringrazio dellla cortese attenzione come della sua risposta e mi scusi se la mia paura mi a portato a scrivere quelle due malattie gravissime......grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia

28% attività
8% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Viva tranquilla, i linfonodi dopo aver reagito ad un'infezione, quella della sua radice che è stata estratta, possono metterci anche molto tempo a tornare normali. Consideri che sono strutturati come una collanina di perline, uno dopo l'altro lungo un vaso linfatico. Quando c'è un'infezione il primo a reagire e gonfiarsi è il più vicino alla "fonte", poi alcune tossine passano dal primo e si gonfia anche il secondo e così via. Quando la causa viene rimossa sarà il primo a cominciare a guarire, ma lascerà ancora qualcosa per il secondo e questo per il terzo che ci metterà più tempo a "ripulirsi".
Se tra sei mesi continuerà a sentire il collo tirare risenta il medico per un'ulteriore eco.
Cordialmente.
Dott.PIERLUIGI SCAGLIA-MedicoChirurgoOdontoiatra
Terapie con Laser-Odontoiatria adulti e infantile-Protesi-Implantologia-Ortodonzia-

[#2] dopo  
Utente 330XXX

la ringrazio vivamente per questa risposta puo' aiutarmi a capire perche' ancora si gonfiano e si sgonfiano se la causa era il dente?siamo andati per esclusioni quella volta,mi scuso per questa domanda cosi banale ma vorrei capire bene se e' normale che a distanza di 2 mesi ancora si gonfiano e dopo tipo 2 ore si sgonfiano potrebbe esserci un'altra causa o dipende ancora da quello? adesso capisco anche queste mie vertigini e senso di affaticamento e senso di gola ostruita come un nodo in gola, forse allora i linfonodi non cerìntrano nulla questa e' ansia come mi a detto l'otorino un mese fa.....la ringrazio dottore,e soprattutto la ringrazio perche' lei con la sua risposta non sa quanto mi a aiutata.....voi medici cosi gentili aiutate persone come me a capire che spesso la paura fa scherzi strani.....la ringrazio tanto

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Scaglia

28% attività
8% attualità
16% socialità
CALENZANO (FI)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2008
Secondo me dipende ancora tutto dall'infezione che aveva al dente, un residuo transito attraverso la catena linfatica. Oltretutto, se fosse qualcosa di "brutto", non si sgonfierebbero...
Rilegga il referto della seconda eco e viva tranquilla.
Dott.PIERLUIGI SCAGLIA-MedicoChirurgoOdontoiatra
Terapie con Laser-Odontoiatria adulti e infantile-Protesi-Implantologia-Ortodonzia-

[#4] dopo  
Utente 330XXX

grazie grazie dottore lei un angelo.....piango dalla gioia di questo consulto.......la ringrazio............

[#5] dopo  
Utente 330XXX

salve dottore mi scusi se la importuno ancora con le mie domande ma mi sono accorta che mi si e' gonfiata una pallina dietro l'orecchio sull osso del cranio diciamo i medici che l'hanno toccata e vista mi hanno detto che nn e' nulla ma io non so che pensare:::::i linfonodi si stanno sgonfiando e sono al tatto una pallina minuscola se tiro il collo verso l'alto ancora li sento,ma sono piccolissimi anche se ogni tanto sono piu' gonfi ma si sgonfiano in breve tempo.....ora questa pallina mi preoccupa,un dottore mi a detto che e' una ciste sebacea e un'altro una bolla sulla pelle,gliela descrivo....sembra mobile e dentro sembra piena di liquido a occhio si vede solo un rigonfiamento che non a colore nn mi fa male solo se la tocco si arrossa e picca.....cosa devo pensare cosa puo' essere? faccio una nuova eco secondo lei?a dimenticavo ogni tanto mi tira il collo e mi si ovatta l'orecchio ma nn so se centra sta cosa o dipende dalla mia ansia maledetta........la ringrazio in anticipo per la sua risposta e la pazienza e cortesia con il quale mi risponde.......grazie mille.........