Utente 343XXX
Buongiorno, sono un ragazzo di 33 anni e 3 anni fà il mio dentista durante un controllo mi fece notare che c'era una piccola macchiolina bianca sopra la gengiva, mi disse che era una piccola leucoplachia, onestamente avevo sempre pensato che fosse la punta del dente del giudizio mai spuntato. Di li oltre al consulto del mio dentista, ho fatto una visita da un'otorino dove secondo il suo parere è un ipercaratosi oppure il semplice dente del giudizio che non trovando lo spazio ha creato come un (callo). Di li per avere ancora un ulteriore riscontro sono stato da un chìrurgo maxillo facciale che dopo avermi visitato e dopo avermi fatto fare una panoramica dentale mi disse che per lui è un ipercheratosi da fumo, mi ha suggerito innanzitutto di smettere di fumare (cosa non semplice) e di tenere il tutto sotto controllo, cosa che faccio due volte all'anno. Voglio precisare che oltre alle 2 visite annuali che faccio dal chirurgo maxillo facciale, faccio la visita e la pulizia dei denti ogni 6 mesi (praticamente tra il chirurgo e il dentista è sotto controllo ogni 3 mesi). Sono un fumatore da più di 15 anni. La mia domanda è: volendo togliere questa leucoplachia/ipercheratosi mi consigliate di poter fare il tutto ambulatoriamente presso il dentista/chirurgo oppure presso una clinica/ospedale? Mi hanno detto che ci sono vari tipi per asportare il tutto quale mi consigliate? Ogni tanto capita che avverto come un fastidio soprattutto quando mastico sopra la parte interessata e per uno/due giorni avverto questo continuo disturbo come se si arrossasse, poi il tutto si attenua per 1/2 mesi e cosi via. In attesa di un Vostro gentile riscontro porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
8% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
Prenota una visita specialistica
Gentile utente,
le lesioni che ha indicato sono, seppur per alcuni aspetti simili, due formazioni ben distinte: la leucoplachia potrebbe presentare cellule epiteliali atipiche (segno di probabile lesione precancerosa), l'ipercheratosi no. Pertanto è necessario un esame istologico attraverso una biopsia per poter porre una diagnosi precisa. La sintomatologia che descrive potrebbe essere provocata dal dente del giudizio verosimilmente parzialmente incluso. Le consiglio una visita da un patologo orale intanto per la valutazione precisa della lesione e successivamente stabilire se necessaria l'estrazione del dente del giudizio. Cordiali saluti.
Dr. Mirco Di Biase
Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it

[#2] dopo  
Utente 343XXX

Grazie mille per la celerità dr Di Biase. Il mio dubbio nasce proprio dal fatto che su tre consulti fatti con 3 medici ho riscontrato pareri diversi. In merito al fastidio le chiedo se l'eventuale leucoplachia o ipercheratosi provocano dolori/fastidi? Ed in merito al dente del giudizio il mio dentista sollecitato più volte da me mi ha sempre detto che è meglio non toccarlo anche perchè è fermo li e non crea problemi. Ora cercherò di ascoltare il suo consiglio in merito alla biopsia ma le chiedo se conviene farla presso il mio dentista oppure presso una azienda ospedaliera? In merito al consiglio su un eventuale visita da un patologo orale, il medico di cui sono sotto controllo è un odontoiatra patologo orale e maxillo facciale. E tutte le volte che sono andato mi ha sempre detto che in tre anni la parte interessata è rimasta sempre delle stesse dimenzioni e uguale. Quindi il suo consiglio è quello di cercare di smettere di fumare e tenerla sotto controllo. Cordiali saluti

[#3] dopo  
Dr. Mirco Di Biase

36% attività
8% attualità
16% socialità
MONZA (MB)
GESSATE (MI)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2014
L'ipercheratosi potrebbe dare fastidio, nel caso in cui l'ispessimento del tessuto mucoso è tale da entrare in contatto con gli elementi dentari ed essere ulteriormente traumatizzato, ma normalmente se vi è un dubbio diagnostico oltre la sintomatologia andrebbe eseguito un esame istologico, quantomeno per dirimere il dubbio esistente e per questo è necessaria un' analisi della lesione al microscopio. A tal scopo le consiglio un'azienda ospedaliera in cui potrà facilmente reperire il servizio di patologia orale. Per quel che concerne il dente del giudizio, non posso fornirle una diagnosi precisa on line, devo rimettermi a ciò che le ha detto il suo dentista. Mi faccia sapere gli sviluppi. Cordiali saluti.
Dr. Mirco Di Biase
Odontoiatra e protesista dentale. Consulti di carattere informativo mirco_db@libero.it

[#4] dopo  
Utente 343XXX

Grazie ancora dottore. La terrò aggiornata sicuramente. Cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Cataldo Palomba

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
8% attualità
16% socialità
TARANTO (TA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
.... una piccola macchiolina bianca sopra la gengiva, mi disse che era una piccola leucoplachia,
..un otorino ... secondo il suo parere è un ipercaratosi ....
un chìrurgo maxillo facciale..un ipercheratosi da fumo, mi ha suggerito innanzitutto di smettere di fumare.
Sono un fumatore da più di 15 anni.
Ogni tanto ..avverto come un fastidio soprattutto quando mastico sopra la parte interessata e per uno/due giorni avverto questo continuo disturbo come se si arrossasse, poi il tutto si attenua per 1/2 mesi e cosi via.
chiedo se l'eventuale leucoplachia o ipercheratosi provocano dolori/fastidi?
Ed in merito al dente del giudizio il mio dentista ... ha sempre detto che è meglio non toccarlo anche perchè è fermo li e non crea problemi.
.... in tre anni la parte interessata è rimasta sempre delle stesse dimenzioni e uguale. Quindi il suo consiglio è quello di cercare di smettere di fumare e tenerla sotto controllo.


Gentile Utente,
dal suo racconto la lesione individuata dal suo medico avrebbe sede sulla gengiva che ricopre il dente del giudizio inferiore (dx o sx), che è sottoposta a trauma masticatorio tanto da infiammarsi ripetutamente nel tempo.
E' molto frequente repertare in maniera occasionale durante una visita odontoiatrica lesioni con questa origine traumatica, sia in corrispondenza di denti del g. non erotti o parzialmente erotti o su creste alveolari edentule in pz anziani, anche quando portatori di protesi mobili di solito incongrue,così come sui lati della lingua oincerte zone delle labbra.
Si tratta di forme di ipercheratosi frizionale che in seguito a trauma ripetuto di opacizza per una maggiore cheratinizzazioine degli strati esterni.
Si tratta ovviamente di lesioni benigne senza rischio di trasformazione maligna, con la possibilità di un miglioramento se lo stimolo traumatico viene rimosso.
La diagnosi è clinica, e proprio per questo non è certa, se non quando corredata da esame istologico, previa biopsia o escissione in toto della lesione.
Se però dovessinmo sottoporre ad esame istologico tutte le ipercheratosi della mucosa orale ci rimarrebbe poco tempo per il resto, quindi è importante un'attenta valutazione da parte del medico: se le conclusioni propendono per una lesione benigna è bene tenere la lesione sotto controllo come le è stato consigliato.
Peraltro nel suo caso, asportare la gengiva soprastante un dente del giudizio non erotto, quindi presumibilmente dal suo racconto almeno in inclusione mucosa, significherebbe estrarre obbligatoriamente anche il dente.

Ipercheratosi frizionale e leucoplachia non sono sintomatiche tant'è che spesso vengono diagnosticate occasionalmente: se sottoposte a trauma ovviamente possono infiammarsi.

La leucoplachia è una lesione precancerosa per la possibilità di trasformazione neoplastica maligna: è importante però l'esame istologico per valutarne il grado di trasformazione in base alle alterazioni ed atipie cellulari presenti.

I fumatori presentano alterazioni e lesioni della mucosa orale, tra cui appunto lesioni leucoplasiche, stomatite nicotinica al palato, un'opacizzazione più o meno generalizzata della mucosa orale dell'intera bocca per una maggiore cheratinizzazione, che costituisce una reazione agli stimoli irritativi del tabacco.


Cordiali Saluti

NOTA BENE
Questa risposta ha scopo puramente informativo e non ha valore di diagnosi né di prescrizione terapeutica e non deve essere considerata sostitutiva della visita medica.
https://www.facebook.com/dentistarantonline
Risposta ad esclusivo scopo informativo, non costituisce diagnosi, non sostituisce la visita medica.

[#6] dopo  
Utente 343XXX

Gentilissimo dr Palomba grazie mille per la sua risposta, in effetti la lesione è sopra la gengiva che ricopre il dente del giudizio mai spuntato a destra, (sembra un piccolo calletto biancastro e di fianco una piccolissima bollicina "se cosi si può definire" bianca sempre sulla parte della gengive sopra il dente del giudizio) mi perdoni per la spiegazione poco tecnica ma capisce bene che nella vita mi occupo di tutt'altro. La lesione non è mai aumentata di spessore oppure di grandezza, che io ricordi la prima volta che mi sono accorto sarà stato 4/5 anni fa, l'unica cosa che ogni tanto e come se si infiammasse e allora mi provoca fastidio e un po di dolore, soprattutto durante la masticazione, all'inizio pensavo che era il dente del giudizio che voleva trovare il suo spazio poi tre anni fà quando il mio dentista mi accennò di questa leucoplachia mi allarmai e non poco e decisi di farmi vedere da più medici in modo da sentire vari pareri. Per onor di cronaca la mia masticazione avviene sempre sul lato destro della bocca. Ascolterò il suo consiglio e la ringrazio ancora della sua disponibilità per avermi risposto.