Utente 421XXX
Buongiorno, vi scrivo perché mi sento molto preoccupata. Due settimane fa mi è comparsa sul palato duro una macchina rossa che sembrava avere al suo interno delle macchioline bianche, sentivo fastidio mentre mangiavo come del bruciore e talvolta mi sembrava di sentire sapore di sangue in bocca. Mi sono quindi recata in farmacia e la farmacista mi ha detto che si trattava di un'afta così mi ha dato oralmedic. Non ho pensato che potesse essersi sbagliata, anche perché sono particolarmente soggetta ad afte frequenti, quindi arrivata a casa l'ho applicato e così ho fatto il giorno seguente. L'effetto però non è stato quello desiderato: ho iniziato a sentire che la pelle sulla macchia si staccava e infatti dandole un'occhiata con uno specchio ho notato che la zona interessata dalla macchia si stava tutta desquamando. Dopo pochi giorni però la pelle è tornata come prima, la macchia si è rimpicciolita e ora non mi da alcun fastidio e non la avverto strana al contatto con la lingua. Il problema è che però, nonostante si sia ridotta, due macchie rosse persistono e non sembrano volersene andare (sono passati 17 giorni dalla prima comparsa della macchia) e non so più che pensare. Ho 18 anni, non fumo e come tutti i miei coetanei bevo qualcosa in discoteca ogni tanto ma senza mai esagerare, tuttavia ho paura di avere un tumore alla bocca anche perché da un anno ho due linfonodi del collo ingrossati (avevo fatto visite e accertamenti anche per quello ma mi era stato detto che non c'era nulla).
Gradirei sapere cosa ne pensate e vorrei un consiglio in merito a chi rivolgermi per le macchie che ho tuttora.
Grazie mille in anticipo dell'attenzione, porgo cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Marco Finotti

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
12% attualità
20% socialità
PADOVA (PD)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Solitamente il decorso delle lesioni benigne è di 7-10 gg ma poi puó persistere un'alterazione della mucosa X qualche giorno ancora e questo potrebbe succedere nel suo caso
Le patologie maligne sono molto più rare
Sicuramente una visita dal suo dentista o nel reparto di odontoiatria dell'ospedale a lei comodo potrà rassicurarla sul tipo di lesine
Via mail difficile poter dire di più
Cordiali saluti
Finotti Marco
www.implantologiaitalia.com
www.centromedicovesalio.it