Utente 260XXX
Buongiorno,
volevo chiedervi se secondo voi sarebbe opportuno eseguire una avulsione di questo dente del giudizio, riportato nella seguente panoramica 2d: https://drive.google.com/file/d/0By1wdUl5Dy3QTlBEcndqc3NsS2M/view?usp=sharing

*Per il momento il dente non causa dolori.
*Il dente è in una posizione orizzontale.

Lo scopo è quello di avere alcuni pareri aggiuntivi.

Buona giornata,
Cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Prenota una visita specialistica
Gentile utente, prima di sottoporsi a questa avulsione occorrono le indicazioni all" avulsione. A distanza con la sola RX non abbiamo elementi sufficienti per stabilire se ci sono le indicazioni. Se nutre qualche dubbio si faccia mettere per iscritto le indicazioni all'intervento.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#2] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
In genere gli ottavi orizzontali e quelli mesio- angolati son denti che prima o poi trovano modo di affiorare anche in minima parte dai tessuti gengivali e iniziano a causare problematiche infettive infiammatorie che si ripercuotono anche pesantemente sul dente che gli sta davanti. Finché son totalmente coperti da osso e gengiva i rischi son minori. Non sappiamo se il suo sia da estrarre adesso perché come le ha giustamente detto il collega Ruffoni mancano dati clinici fondamentali che la sol radiografia non fornisce.
Provi a leggere questo articolo sull'estrazione del dente del giudizio che le fornira' qualche elemento di riflessione in più:
https://www.medicitalia.it/minforma/odontoiatria-e-odontostomatologia/1643-dente-giudizio-necessario-estrarlo.html
Cordialità
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#3] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Mi complimento con il dottor Di Iorio per l'ottimo articolo da lui redatto, le consiglio un attenta e profonda lettura.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#4] dopo  
Utente 260XXX

Buongiorno,
ho letto l'articolo. Le indicazioni date dal mio dentista di fiducia sono Profilattiche:
da alcuni anni dice che lo estrarrebbe allo scopo di ridurre possibili danni futuri, in particolar modo danni al dente adiacente. (così come indicato nell'articolo).
Inoltre manca anche lo spazio che gli permetterebbe di uscire (ma ciò mi è evidente dalla panoramica).

Leggendo l'articolo e le risposte mi pare di capire che:
*E' probabile (ma non è detto) che prima o poi venga fuori (anche parzialmente) causando danni, quindi estrarlo non sarebbe una mossa sbagliata.
*Gli studi a medio lungo termine suggeriscono però che estrarre un dente asintomatico e incluso (anche se sdraiato orizzontalmente?) non porta vantaggi rispetto a non estrarlo.
*Nessuna delle due possibilità sembra più probabile dell'altra (il fatto che possa causare danni se non lo estraggo VS il fatto che non causi problemi se non lo estraggo)

Dunque mi pare di capire che non sia sbagliata nessuna delle due scelte, ma ciò non mi aiuta a scegliere, dato che non ho le competenze mediche per valutare in maniera precisa cosa fare in questo caso. Potrei affidarmi al parere del mio dentista di fiducia, ma avere dei pareri extra credo potrebbe essere utile in modo da evitare di fare una scelta basandomi solo sulla fiducia.

Grazie per le risposte rapide che intanto mi avete dato,
Cordiali saluti

[#5] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
Gentile utente, le possibilità che nel tempo possa creare problemi infettivi / infiammatori al vicino dente son concrete ma nessuno ha la sfera di cristallo x dire se questo avverrà sicuramente. Ci son anche denti che restano in quella posizione silenti per tutta la vita. Valuterei anche con una cone - beam ( che le deve prescrivere il dentista) i rapporti del dente con il nervo alveolare inferiore e solo a quel punto insieme al paziente potrei avere un quadro più chiaro e propendere verso l'una o l'altra decisione.
Cordialità
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#6] dopo  
Utente 260XXX

Buongiorno,
innanzitutto grazie mille, mi sto facendo un'idea più precisa sul da farsi.
Vi vorrei aggiornare con nuove informazioni:

*In realtà ho scoperto (ho appena fatto un paio di visite) che il dente 38 è parzialmente emerso, anche se di poco (è visibile una piccola parte). Dall'articolo mi pare di capire che questa condizione aumenta le probabilità che il dente in futuro potrebbe creare danni.

*Ho caricato un'altra panoramica 2d, antecedente a quella che vi ho già mandato. Questa prima panoramica è del Gennaio 2010, mentre la seconda panoramica è del Dicembre 2012.
https://drive.google.com/open?id=0By1wdUl5Dy3QTlpHU0dnckpOLW8
Guardandole in sequenza temporale noto che il dente a destra, numero 38, anzichè raddrizzarsi si è sdraiato ancora di più. Non so se può essere un'indicazione che sta assumendo una posizione che molto probabilmente darà problemi.

*La cone beam tac3D dovrei farla questo lunedì (dal mio dentista). Potrei caricarla.


Qualsiasi parere aggiuntivo sul da farsi, alla luce delle nuove informazioni, credo potrebbe essermi molto utile.
Vi ringrazio ancora del supporto.

[#7] dopo  
Dr. Enzo Di Iorio

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
20% socialità
FRANCAVILLA AL MARE (CH)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2010
"Dall'articolo mi pare di capire che questa condizione (la sua parziale eruzione) aumenta le probabilità che il dente in futuro potrebbe creare danni. " Esatto
La visione di una radiografia di 7 anni fa non cambia le considerazioni fatte. Cio' che conta è la situazione attuale.
Se il suo dentista in un bilancio pre-operatorio complessivo le ha consigliato l'estrazione noi non abbiamo motivi per pensare diversamente, a maggior ragione se distalmente al secondo molare c'è un sondaggio paradontale aumentato o se la corona del dente del giudizio è parzialmente erotta.
Ad ogni modo stia sereno estrarre un dente del giudizio è un intervento di routine per un operatore esperto in chirurgia orale.
Dr. Enzo Di Iorio
Chirurgo Odontoiatra
enzodiiorio@hotmail.it

[#8] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
Ottimo, la Cone beam darà addirittura una diagnosi e l'indicazione all'avulsione, stia tranquillo che con questo è in buone mani.
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#9] dopo  
Utente 260XXX

Grazie di nuovo per tutte le risposte,
per completezza ho comunque aggiunto anche la cone beam 3D che ho appena fatto, a cui può essere data un'occhiata al solito link:
https://drive.google.com/open?id=0By1wdUl5Dy3QTlpHU0dnckpOLW8

Grazie per la disponibilità,
Buona giornata

[#10] dopo  
Utente 260XXX

Buonasera a tutti,
a 6 giorni dall'intervento la situazione pare essere buona. Ho ancora un leggero ematoma ma la ripresa è stata abbastanza rapida. Domani toglierò i punti.

Prima di ringraziarvi nuovamente per il supporto, volevo porvi un'ultima particolare domanda:

>>>*Ogni tanto quando dormo su un lato mi fa male il rispettivo orecchio. E' possibile/probabile che questo problema sia dovuto al rispettivo dente del giudizio superiore? (I denti del giudizio superiori non li ho tolti).
Credo sia dovuto ad una compressione per un lungo periodo di tempo. Il dolore non è improvviso e lancinante, ma continuo e fastidioso (anche se sopportabile), dopodichè dopo qualche ora di solito smette di fare male. Altra cosa che ho notato è che quando c'è una differenza di pressione (ad esempio quando si sale sull'aereo) le mie orecchie si "tappano" normalmente prima di quelle degli altri.
Mi pare (ma non ricordo bene) di essere già stato da un otorinolaringoiatra, ma credo non mi abbia dato una risposta a quel problema (probabilmente era tutto ok dal suo punto di vista), dunque sto provando a capire se potrebbe essere causato dalla presenza dei denti del giudizio superiori inclusi.

Grazie

[#11] dopo  
Dr. Diego Ruffoni

28% attività
20% attualità
16% socialità
MOZZO (BG)
CARNATE (MB)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2013
L'elasticità timpanica non è uguale per tutti, per cui è normale che abbia tempi diversi di adattamento. I fastidi all'orecchio potrebbero essere dovuti all'intervento, se non peggiorano si potrebbe aspettare la completa guarigione, non dimentichi domani di riferire il tutto al suo odontoiatra, che le controllerà anche l'orecchio esterno. .
Dr. Diego Ruffoni
http://www.dott-diego-ruffoni.it/


[#12] dopo  
Utente 260XXX

Buonasera,
in realtà purtroppo mi sono espresso male:
1)*Il dolore che sorge ogni tanto quando dormo di lato appoggiato su un orecchio (sinistro o destro) capita da anni, ben prima di questa operazione (non saprei specificare da quando succede), non credo dunque sia inputabile all'avulsione. Oggi ho comunque specificato il tutto al mio dentista, che mi ha detto che potrei eventualmente fare >un'elettromiografia<, ma ha aggiunto che secondo lui sarebbe abbastanza inutile e che non dovrebbero esserci problemi. Il fatto è che, quando riemerge questo problema, un po' di fastidio me lo da, anche se passeggero. Se avessi la certezza che questo è solo un dolore passeggero allora non mi farei nessun problema. Quello che non vorrei è che col passare del tempo possa compromettere (anche solo lievemente) funzionalità varie (esempio random: dell'udito), magari tramite infiammazioni o otiti (a settembre, ad esempio, ne avevo una, che però ho curato, eppure il dolore da compressione ogni tanto riemerge, in maniera abbastanza random).

*I punti sono stati tolti e per una settimana dovrò ancora fare un po' di attenzione, ma direi che da quel punto di vista è tutto ok.

2)*Avrei anche un'infiammazione alla gengiva (vicino incisivi) che persiste da un po' di tempo (prima dell'operazione, 1/2 mesi) ma ho già fatto due sedute con il laser. Non ha dato risultati sufficientemente efficaci (sfiammato un poco ma persiste) ma sembra non esserci nient'altro da fare se non aspettare. Esistono modi per escludere altre patologie che possono provocare ciò? Giusto per sapere a grandi linee cosa si potrebbe fare nel caso non vada via, dato che un po' di tempo ne è passato.

Come sempre, un grande grazie
Buona serata