Utente 454XXX
Buongiorno, circa sei mesi fa mi sono recata da un dentista per una pulizia dentale.
Dopo un controllo mi ha avvisato che avevo un molare (36) la cui otturazione andava rifatta in quanto c'era un piccolo buchetto al centro che poteva trasformarsi in carie.
Acconsento e mi rifà l'otturazione.
Preciso che fino a quel momento il dente non mi aveva mai dato alcun problema.
Ecco, da quel giorno alla pressione sento dolore, soprattutto con cibi duri.
Non sempre ma solo in alcuni casi, credo ci sia solo un punto in cui sorge questo problema.
Sono già tornata 5 volte da lui, mi ha sempre limato un po' l'otturazione, ma non è cambiato nulla.
Sono tornata una settimana fa, stanca del dolore, mi ha rifatto l'otturazione da zero ma il problema non è minimamente sparito.
Temo che quando ha limato la vecchia otturazione, sia andato troppo in profondità, la prima volta l'ha fatta senza anestesia e ho sentito parecchio dolore.
Ho intenzione di cambiare dentista, perché sono stufa di spendere soldi, doveva essere una cosa da nulla invece ho perso solo tempo e soldi.
Cosa potrebbe essere?
Come consigliate di comportarmi?

[#1]  
Dr. Luigi De Socio

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
20% socialità
PESCARA (PE)
GIULIANOVA (TE)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2016
Prenota una visita specialistica
Se il dolore e' dovuto esclusivamente al carico masticatorio o alla pressione e' probabile un precontatto,altrimenti se costante o esacerbato da stimoli termici,e' verosimile un interessamento pulpare.Il tutto comunque va verificato in sede clinica.
Consigli? Senta un secondo parere.


Cordiali Saluti ed Auguri
Dr. Luigi De Socio
Specialista in Odontoiatria
Perfezionato in Ortodonzia
Perfezionato in Gnatologia