Utente 107XXX
Gentili Dottori, a mia madre è stato diagnosticato un adenocarcinoma polmonare ed ha già eseguito quattro cicli di carboplatino e gemcitabina, terminati i primi del luglio scorso e che hanno ridotto la lesione. Adesso una PET rileva due metastasi alla colonna vertebrale (C7 e D1) e l'oncologo che l'ha in cura ha già programmato la terapia con zometa che dovrebbe iniziare tra qualche giorno, oltre alla radioterapia che dovrebbe iniziare a fine agosto. Un'ortopanoramica rileva "Diffusa avanzata paradentosi con disomogenea riduzione in spessore dell'osso alveolare. Si evidenzia anche rarefazione della struttura osteo-spongiotica attigua alle radici di numerosi dei denti residui da riferire verosimilmente a focolai di flogosi periodontale. Erosioni cariose a vari livelli".
Ho manifestato i miei timori all'oncologo, circa i possibili effetti collaterali dello zometa, visto il referto sopra, ma egli mi ha detto che sarebbe il caso di iniziare ugualmente e monitorare la situazione man mano.
Nell'attesa di cortese cenno, grazie e cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
bisona vedere quale è il peggiore tra i due mali.
Potrebbe vedere se il dentista può bonificare la bocca in tempi rapidi al fine di aggiungere lo zometa alla RT senza rischio di osteonecrosi mandibolare (che seppur raro esiste).
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#2] dopo  
Utente 107XXX

Gentile Dottor D'Angelo, la ringrazio per il cortese e celere cenno. Devo dire che ha centrato il mio dubbio, proprio quale sia il peggiore tra i due mali. Mi pare di capire che l'osteonecrosi mandibolare possa verificarsi dopo periodi prolungati di terapia, almeno uno o due anni, periodo durante il quale spero che lo zometa possa contrastare la formazione di altre metastasi e la radioterapia frenare l'avanzamento di quelle già presenti. In quanto ai tempi rapidi per la bonifica della bocca, nutro qualche dubbio, basti pensare che nella mia città, per una risonanza magnetica alla colonna vertebrale a pagamento, dobbiamo aspettare sino a fine agosto. Purtroppo anche i pesanti effetti collaterali della chemioterapia hanno determinato la decisione di concerto del locale staff oncologico alla sospensione della stessa, la situazione generale non è quindi delle più rosee.
Ancora grazie e cordiali saluti.

[#3] dopo  
Dr. Alessandro D'Angelo

48% attività
4% attualità
16% socialità
TAORMINA (ME)
FURCI SICULO (ME)
GIARRE (CT)
GIARDINI-NAXOS (ME)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Cercate allora di concerto con i colleghi calabresi 8a me noti e molto sensibili), di valutare lo stato generale di salute della paziente puntando soprattutto sulla qualità di vita.
Cordiali Saluti
Dr. Alessandro D'Angelo
(email: dangelo@oncologiataormina.it)

[#4] dopo  
Utente 107XXX

Certamente Dottor D'Angelo, la qualità della vita è il tarlo che rode noi familiari e certamente a questo punto è necessario prevalga su tutto.
La ringrazio di cuore, è stato molto gentile.
Cordiali saluti.