Utente 271XXX
buonasera dottore mi hanno diagnosticato in tumore al pancreas questo è il referto della tac addome:
marcata distensione della colecisti, delle vie biliari intra ed extraepatiche ,con coledoco che appare interrotto(calibro massimo 14 mm) in prossimità della regione cefalca del pancreas che appare lievemente globosa,ad aspetto pseudonodulare(diametro circa 3 cm) mal dissociabile dal duodeno adiacente.
Non si riconosce dilatazione del wirsung.
Alcune linfoadenopatie si riconoscono nel meso peripancreatico con diametro inferiore al centimetro.
Regolari surreni.
non evidenti lesioni spleniche.
Non riconoscibili alterazioni td-metriche di tipo focale del fegato.
Formazioni di tipo cistico si apprezzano nei reni, la maggiore parapielica DX di mm 30.
Non segnale di uropatia ostruttiva in entrambi gli emuntori.
Ernia inguinale grassosa bilaterale più evidente a DX con iniziale impegno d'ansa a DX.
Non evidenti falde liquide addominali.
Vorrei una sue spiegazione su tutto questo ,il tumore è operabile che rischi ci sono.
In attesa cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
8% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
L' operabilità di una neoplasia è una valutazione complessa che deve tenere conto di molti fattori, la TAC è un elemento, ma non l'unico, di valutazione.
Anche il dato istologico, le condizioni generali del paziente, le comorbilità eventuali hanno la loro importanza, ad esempio.

Valutazioni on-line a tal proposito, tra l'altro, mancanti inevitabilmente della completezza di dati e valutazioni, potrebbero essere fallaci e creare false aspettative o ancora peggio.

Riguardo al caso specifico però posso dirle che solo circa il 10-20% dei tumori della testa del pancreas possono essere resecati; addirittura un giudizio completo e definitivo può essere definitivamente determinato solo a seguito della esplorazione chirurgica, laparoscopica o laparotomica.
I vari tipi di intervento chirurgico possibili sono interventi di chirurgia maggiore e pertanto gravati, proporzionalmente, da complicazioni anche importanti.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it