Utente 709XXX
Salve..
Mia madre (54 anni) è affetta da cancro ovarico, in trattamento, da 5 anni.
Dall'ultima tac è emerso quanto segue:
"nell'osso parietale di destra è presente lesione litica che interrompe entrambi i tavolati (interno ed esterno)"
Vorrei sapere qual è il significato della dicitura e avere un consiglio sul da farsi, dal momento che gli oncologi che l'hanno in cura nicchiano alle nostre richieste di maggiori spiegazioni. Grazie per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005

Sarebbe importante sapere in che senso....."hanno nicchiato ".

Ammesso e non concesso che si possa "nicchiare" ma mi è difficile credere che non abbiano espresso una valutazione che sinteticamente e semplicisticamente avrebbe il significato di :
-"non è nulla e non faccia nulla"
-"merita ulteriori controlli entro....."
-"merita un ulteriore approfondimento diagnostico...."

Non ho parole.
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 709XXX

hanno detto che occorre fare una radiografia cranica e che si deciderà il da farsi solo dopo aver visto i raggi. Non sono stati chiari nel definire la natura della lesione e noi familiari stiamo letteramente impazzendo alla ricerca di qualcuno che ce lo spieghi..perchè di fronte alla nostra ignoranza in materia, soprattutto mia madre, riesce a vedere solo scenari disastrosi. Per il resto continuano a non rispondere alle nostre telefonate, ma l'oncologo si è limitato a mandare un sms che invitata alla calma.
Potrebbe per caso dirmi lei cosa ne pensa di questa lesione?!

[#3] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Caro Utente,

per lesione litica si intende un qualcosa (da definire) che "rosicchia" l'osso in quel punto. Una rx mirata è un ottima idea. Da quella si definirà certamente la probabile natura della lesione litica.

un cordiale saluto

Carlo Pastore
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it