Utente 418XXX
Buon giorno mi sono operata al seno e devo fare terapia ormonale ,Mi sono operata a Milano l oncologo mi ha prescritto esamestane e la puntura ,siccome io abito in Sicilia e x comodità volevo scegliere un oncologo qua; ma qua mi hanno proposto il tamoxifene e la puntura ora mi chiedo se si parla di protocollo nazionale x certe terapie come mai mi hanno scritto farmaci diversi?chi ha ragione? Da premettere che ho 39 anni ho Avuto un tumore infiltrante duttale con componente in situ e poi positivo solo il linfonodo sentinella tutti gli altri negativi..
Gra zie buon giorno

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Dal tipo di terapia prescritta è evidente che venga considerata a prognosi molto favorevole.

Ora, oltre che ai legittimi dubbi che qui descrive occorre, per non avere continuamente dubbi, ad occuparsi della seconda e più grave malattia : LA PAURA DEL TUMORE.

C'è la possibilità di curarsi e riprendersi in mano la vita

https://www.medicitalia.it/news/senologia/6986-blogterapia-ragazze-fuoridiseno-rfs-bilancio-anniversario.html

se Le fa piacere può raccontarci presentandosi con un nome (anche fasullo) la sua interessante storia per sommi capi e anche le sue compagne di avventura sapranno indicarle come fare, oltre al parere di diversi oncologi

Scriva pure che l'ho invitata io, così evita tutti i preamboli.

https://www.medicitalia.it/spazioutenti/forum-rfs-100/come-si-calcola-il-rischio-reale-per-il-tumore-al-seno-44-727.html

Avrà senz'altro delle risposte
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com

[#2] dopo  
Utente 418XXX

Buon giorno grazie x avermi risposto ma il dubbio rimane xche vorrei capire chi dei due oncologi ha ragione ...perche si pala di protocollo internazionale ma poi la realtà è diversa e noi in Sicilia siamo molto indietro come sanità purtroppo ,mentre la sanità lombarda è molto avanti