Utente 944XXX
Buon giorno,
scrivo pr mia suocera che ha 75 anni e da 2 anni circa le è stato diagnosticato un linfoma a grandi cellule B. Ha subito 2 diverse tipologie di chemioterapia che hanno bloccato la progressione della malattia. Solo adesso abbiamo saputo della possibilità di fare domanda per l'accompagnamento.
Il mio quesito è questo: non avendo riportato grosse conseguenze dovute alla chemioterapia (se non la perdita di capelli e lievi disturbi durante la terapia), visto che non c'è stata nessuna compromissione funzionale, c'è diritto all'accompagnamento? Ha diritto a qualche indennizzo?
Ho letto poi che per quanto riguarda i pazienti in corso di chemio ci sono 3 tipologie di invalidità, in csa consistono e a cosa danno diritto?
Vi ringrazio

[#1] dopo  
Dr. Salvo Catania

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
LECCO (LC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2005
Gentile utente,
anche se la malattia di base è pertinente all'area oncologica, sarebbe opportuno che Lei ripostasse la sua richiesta in area MEDICINA LEGALE .

Cordiali saluti
Salvo Catania, MD
Chirurgo oncologo-senologia chirurgica
www.senosalvo.com