Utente 102XXX
Gentili dott.ri,
vi pongo qui il mio problema (ginecologico)perchè nella sezione più adatta,da giorni provo,ma non riesco a scrivere alcuna richiesta.
Ho 28 anni,ho partorito quasi 6 mesi fà,con parto naturale.
Il capoparto è arrivato ai primi di Dicembre. Ed le successive mestruazioni,nei mesi seguenti.
Ai primi di Febbraio,sono stata dal mio ginecologo (dell'asl)per un controllo: dall'ecografia transvaginale ha notato un'irregolarità della cavità uterina. E chiedendomi se le mestruazioni avute sin'ora e le perdite vaginali, tra un ciclo e l'altro,siano state molto abbondanti,dolorose,ecc...Ha ipotizzato qualche polipo.
Premetto,che prima della gravidanza, avevo cicli di circa 27-28 giorni e mestruazioni che duravano circa 5 giorni. Non dolorose.Non abbondanti.
Quelle avute dal capoparto in poi,si. Dolori (crampi)i primi giorni,e comunque,cicli di circa 23-24 giorni e mestruazioni che durano 1 settimana piana...decisamente più abbondanti.
Così,su invito del mio ginecologo,sono andata a fare un'ecografia transvaginale presso un centro privato (dato che all'ospedale dove ho partorito,se ne parlerà ad Aprile!).Dall'ecografia è emerso che: ho dei piccoli fibromi sul fondo dell'utero,ovaie policistiche e un varicocele pelvico.
Il dott. radiologo ha dichiarato che,secondo il suo parere,non c'è nulla di cui preoccuparmi. Che è del tutto normale che,dopo una gravidanza ed un parto,nell'utero si formino di questi ammassi.E che devo solo tenermi sotto controllo periodico e far delle visite quando e se dovessi avvertire dolori,peso al basso ventre.
Aggiungo che,non ho dolori o fastidi di alcun tipo.
Solo i crampi (presumo normali) ai primi giorni dell'arrivo delle mestruazioni.
Soffro di emoroidi(che periodicamente passano e ritornano) da quando ho partorito.
Non ho subito episiotomia,ma ho avuto una piccola lacerazione spontanea durante il parto,suturata con 2 punti.
Non posso dire se provo dolori durante i rapporti,perchè da circa 1 anno non sono più sessualmente attiva.
Non ho mai fatto uso di contraccettivi chimici.

In base a ciò che vi scrivo,che esami,visite dovrei fare?
Ho sentito parlare di isteroscopia...ma il mio ginecologo,quando gli ho portato i risultati dell'ecografia fatta dal privato,ha detto che non lo convince e vuole solo che prenoti l'ecografia nell'ospedale dove ho partorito.Non ha aggiunto altro.

Spero di aver presto vostre risposte.
Capisco che questa non è la sezione più giusta dove scrivere,ma credo che un minimo di affinità ci sia.

Cordialmente

[#1] dopo  
Dr. Daniele Barnabè

24% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
Gentile signora
le indagini cui i colleghi l'hanno sottoposta sollevano ipotesi diagnostiche (polipi endouterini, fibromi del fondo dell'utero)che sicuramente richiedono una più precisa definizione.
Fortunatamente è oramai accertata la precisione e l'accuratezza diagnostica fornita in questi casi dall'ecografia pelvica transvaginale con tecnica 3D, cui le consiglio di sottoporsi al fine di fornire a se stessa ed al suo professionista un inquadramento più chiaro della morfologia della sua cavità uterina.
Distinti saluti
DB
Dr. Daniele Barnabè

[#2] dopo  
Utente 102XXX

Innanzitutto,La ringrizio per la celere risposta.

Provvederò nel richiedere un'ecografia 3D.

Riguardo l' isteroscopia,è necessaria farla una volta accertata la presenza di polipi o fibromi?

La ringrazio in anticipo.

Distinti saluti a lei.

[#3] dopo  
Dr. Daniele Barnabè

24% attività
0% attualità
0% socialità
BOLOGNA (BO)

Rank MI+ 24
Iscritto dal 2009
Nei congressi ultimi cui ho partecipato la 3 D sostituisce dal punto di vista diagnostico l'ISC ma ovviamente non da quello terapeutico una volta stabilita la presenza dei polipi.
Distinti saluti
DB
Dr. Daniele Barnabè