Utente 577XXX
Salve,
Volevo sapere: un tumore neuroendocrino al pancreas non funzionante, con ki67 all'1% può creare metastasi?

Le metastasi al fegato possono essere non visibili con una risonanza o una PET?

Chiedo questo perché a mio marito è stato diagnosticato un tumore neuroendocrino al pancreas, mentre faceva degli accertamenti per dei valori sballati (da circa 9 anni) del fegato, tipo gamma gt, transaminasi e immunoglobuline igg4 alte.
Ma nonostante i fari esami svolti ancora non si capisce come mai questi valori sono alti, comunque siamo in attesa di fare una biopsia al fegato.

Vi ringrazio in anticipo

[#1]  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Gentile Utente,
anche con un Ki67 bassissimo, se la neoplasia è presente da molto tempo, è possibile si siano realizzzate metastasi, anche se con molto meno probabilità che se si trattasse di un caso con alto Ki67.
Tuttavia è molto difficile che siano presenti metastasi epatiche non visibili neppure ad una RM, ma capaci di determinare alterazioni degli esami di laboratorio.
Cordiali Saluti
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro

[#2] dopo  
Utente 577XXX

La ringrazio per la sua pronta risposta!

[#3] dopo  
Utente 577XXX

Mi scusi, se le pongo un'altra domanda.
Nella risonanza c'è scritto che "persiste disomogeneità del tessuto adiposo mesenterico associata alla presenza di millimetrici linfonodi, in quadro di panniculite", questi linfonodi possono avere a che fare col tumore neuroendocrino del pancreas?
Grazie!

[#4]  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Non dico che non sia possibile, ma è molto difficile capirlo da un esame radiologico.
Solo se un chirurgo decidesse di intervenire, potrebbe effettuare un prelievo per fare un esame istologico anche su queste sedi.
Cordiali Saluti
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro

[#5] dopo  
Utente 577XXX

Grazie mille,
Intanto vediamo se attraverso la biopsia del fegato, si riesce a capire la causa di questi valori sballati. E poi parleremo con lo specialista per far luce anche su questi linfonodi.
Grazie ancora .
Cordiali saluti.

[#6] dopo  
Utente 577XXX

Salve dottore, mio marito deve iniziare una cura al cortisone per una colangite igg4 correlata, volevo chiederle se il cortisone potrebbe avere effetti sul tumore neuroendocrino al pancreas non funzionante.
Grazie in anticipo.

[#7]  
Dr. Vito Barbieri

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
CATANZARO (CZ)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2007
Il cortisone non dovrebbe avere effetti sfavorevoli sulla neoplasia neuroendocrina del pancreas.
Dr Vito Barbieri
Dirigente Medico Oncologo
Azienda Ospedaliera-Universitaria - Catanzaro