Utente 112XXX
mio padre ha 72 anni e ora pesa 62 kg,a nov 2008 è stato operato al colon retto senza applicazione del sacchetto dopo 7 gg è sopraggiunta una asepsi pelvica quindi rioperato d'urgenza con conseguente ileostomia parziale che sarebbe stata rimossa alla fine di gennaio metà febbraio,(dalla tac fatta si evidenziavano alcune masse ai polmoni la più grande di 4 cm c.ca)ma ha avuto 2 versamenti pleurici a distanza di 20 gg l'uno dall'altro aspirato il liquido in entrambi i casi esame citologico negativo alle cellule tumorali.ora ha iniziato la chemioterapia dal 15 04 mediante port,non avendo avuto nessun effetto collaterale,la seconda chemio fatta dopo 15gg con solo fastidi al freddo(bere,toccare cose fredde)
con aggiunta di un farmaco"avastin"gli altri non li conosco.Parlando con un amico mi ha consigliato di chiedere un consulto con il Prof.Imperato Saverio a Monza immunologo il quale mi ha parlato di una somministrazione di BCG tra un ciclo e l'altro.mi sono documentato su internet trovando molte testimonianze favorevoli di pazienti sulla riuscita di tale terapia.Ora chiedo un consiglio a voi esperti sul caso per cercare di fare tutto il possibile per tenere papà con me avendo perso la mamma a settembre 2008.Grazie

[#1] dopo  
Dr. Carlo Pastore

36% attività
4% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2004
Caro Amico,

probabilmente il protocollo al quale è abbinato l'Avastin è quello denominato Folfox. Penso questo poichè l'oxaliplatino (contenuto nel folfox) può dare la sensibilità descritta al contatto con oggetti freddi. Il BCG si inquadra nell'ottica di una stimolazione del sistema immunitario ma francamente non so dirti molto in proposito nella patologia specifica di papà. Si potrebbe pensare anche di abbinare alla chemioterapia delle applicazioni di ipertermia capacitiva (sulla quale ti puoi ampiamente documentare sul mio sito www.ipertermiaroma.it ).

Resto a disposizione, un caro saluto

Carlo Pastore
www.ipertermiaroma.it
Dr. Carlo Pastore
www.ipertermiaitalia.it