Dolore persistente spalla

buongiorno,

vi chiedo un parere perchè da due mesi circa avverto un bruciore alla spalla, ogni tanto crampi.
Il problema si accentua quando muovo il braccio, es.
faccio fatica ad allacciarmi il reggiseno o girare il braccio indietro.
Uno o due mesi prima che iniziasse mi ero fatta male allo stesso lato del collo: in un accesso di tosse, avevo tossito così forte da sentire quasi uno strappo e il bruciore i primi due giorni era talmente forte che non potevo girarlo.
Adesso il collo è andato a posto da oltre un mese ma la spalla resta dolorante, al mattino appena alzata il fastidio si irradia al braccio e poi passa.

La mia domanda è, potrebbe trattarsi di qualcosa di brutto, non legato a muscoli o nervi?
Ve lo chiedo perchè avevo letto di una persona che, in seguito a dolore alla spalla per alcuni mesi come unico sintomo, si era trovata purtroppo con un mesotelioma.
So che questo brutto male è legato all'amianto, però io ho qualche dubbio perchè il tragitto che facevo da ragazza per la scuola tutti i giorni era vicino ad una fabbrica (le classiche dismesse degli anni ottanta), inoltre ogni tanto aiutavo mia madre con lo striro ed ho il dubbio che il copriasse fosse in amianto (era argentato).

Premetto che ho fatto una visita pneumologica un mese fa (non collegata perchè senza aver letto quella cosa neanche ci pensavo) ed era risultato tutto a posto (auscultazione e saturimetro), mi aveva solo detto se volevo aumentare l'attività fisica di fare una spirometria.

Mi potete gentilmente dare un vostro parere in attesa della visita dal medico di base?
[#1]
Dr. Efisio Musu Ortopedico 907 60
Il mio primo commento è che non ci si dovrebbe documentare in internet per convalidare o escludere i nostri dubbi riguardo a una qualche patologia.
Credo improbabile dai sintomi che descrive che possa trattarsi di mesothelioma- allontani i suoi dubbi eseguendo una RX del torace.
Sempre in seguito alla descrizione dei suoi sintomi,credo più probabile che si trattino di episodi di cervico-dorso artrosi con irritazione delle radici nervose nel primo caso di cervicalgia e dei nervi sottoscapolari nell’attuale episodio.
Sarebbe fondamentale prima di presentarsi a una visita ortopedica eseguire una RX del rachide cervico dorsale.
Cordiali saluti.

[#2]
Utente
Utente
grazie dottore, ha perfettamente ragione ma purtroppo ho avuto la "sfortuna" di leggere un commento per puro caso (vista la recente bruttissima notizia di cronaca) e la fantasia vola... spero di poter fare gli accertamenti quanto prima ed aggiornare il consulto con buone novità.