Atroscopia ginocchio dx

Buongiorno, 2 anni fa a seguito di caduta giocando a pallavolo risulta una fissurazione del menisco lesione del crociato.
Sono riuscita a rimettermi in sesto ma mese scorso a seguito di una caduta sempre sul ginocchio si è probabilmente staccato pezzo di menisco che sento muoversi e fa male, operazione il 4 giugno.
Ma da 10 giorni a questa parte il ginocchio sano sinistro ha cominciato a farmi male, va bene che l avrò sovraccaricato ma io sento che dentro qualcosa gratta quando lo piego e la camminata è diventata più difficile tanto che mi appoggio di più sul ginocchio da operare che si questo sano.
Comunicato al chirurgo ortopedico ha detto che è normale sarà la cartilagine ma che quando sarò lì in degenza me lo controllerà.
Detto questo se il menisco è rotto anche nell' altro o peggio e andando incontro alla riabilitazione ce la si può fare?
Dovrei provare a fare una tac ma c'è davvero poco tempo prima dell operazione.
Saranno consigliate punture di cortisone o simili?
Sono preoccupata perché al pensiero di alzarmi e sedermi poggiando tutto su sto ginocchio per come fa male ora sarà ben difficile
[#1]
Dr. Efisio Musu Ortopedico 827 54
Gentile signora,visto che per un ginocchio è stata fatta la opportuna diagnosi e predisposta la terapia, per il ginocchio non lesionato che ha cominciato a dolerle e a limitarle la mobilità consiglierei di eseguire un esame eco grafico che sarebbe sufficiente per rendersi conto delle condizioni delle varie strutture articolari e capsule-legamentose e che lei potrebbe mostrare al chirurgo che sottoporrà a intervento il ginocchio lesionato.
Cordiali saluti.

[#2]
Utente
Utente
Buonasera, la ringrazio per la sua risposta e a seguito sono andata a fare una risonanza al ginocchio sano e questo è il risultato:

L esame è stato eseguito mediante sequenze T1, T2 pesate e STIR sui tre piani obliqui dello spazio.
La fibrocartilagine meniscale mediale appare caratterizzata da aspetto finemente irregolare e spessore discretamente
ridotto in corrispondenza del corno posteriore come per alterazioni meniscosiche di alto grado. In tale contesto non si
apprezzano franche immagini sospette per lesioni.
Il menisco laterale presenta aspetto meniscosico ed anch'esso mostra segnale finemente disomogeneo.
È regolare la rappresentazione RM di entrambi i legamenti crociati segnalando la presenza di tracce di imbibizione
fluida all'interno del pivot centrale e lungo il terzo distale del LCA come per infarcimento intrafibrillare di natura
edematosa / alterazioni irritative.
Il leg. collaterale laterale appare disomogeneo e caratterizzato da flada fluida lungo il suo decorso.
La cartilagine di rivestimento articolare femoro-tibiale presenta spessore nei limiti.
La rotula, in asse, presenta cartilagine di rivestimento articolare femoro-rotulea di spessore sostanzialmente
conservato.
Alterazioni flogistiche irritative acute si apprezzano a livello della regione cutanea superficiale limitrofa al decorso
del t. rotuleo.
Non si osserva iperintensità nelle sequenze STIR da relazionare alla presenza di edema della spongiosa ossea in fase
acuta.
Aspetto regolare del corpo di Hoffa.
Tracce di versamento in sede intrarticolare e nella borsa sottoquadricipitale.
Non dilatazione fluida della borsa del gastrocnemio-semimembranoso.



Lo porterò al mio medico chirurgo per informalo quando farò l operazione settimana prossima, nel frattempo da quello che ho capito nella mia ignoranza è che c'è molto liquido per l infiammazione? Ma data da questa meniscosi che leggo o per il legamento collaterale disomogeneo? O perché l ho sforzato molto per compensare il ginocchio da operare?
La ringrazio ancora