Utente
Buongiorno dottori,,
sono un ragazzo di 32 anni e 2 settimane fa ho subito la mia prima lussazione gleno-omerale.

Il referto della risonanza magnetica e' il seguente:
TENOSINOVITE DI ALTO GRADO DEL CAPO LUNGO DEL BICIPITE NEL TRATTO DI GUAINA EXTRARTICOLARE.
FRATTURA TIPO HILL-SACHS CON INTERESSAMENTO DELLA CAPSULA,DEL LEGAMENTO GLENO-OMERALE INF., DEL CERCINE FIBROCARTILAGINEO ANTERO INF. IN ESITI LUSSATIVI DI ALTO GRADO.
CONCOMITA EVIDENTE REAZIONE SINOVITICA DELLA BORSA SOTTO-ACROMIALE.

La mia professione e' quella di Osteopata, conosco l'anatomia molto bene ed il referto mi e' perfettamente chiaro.

Ora sono ancora immobilizzato con arto addotto e cosi' rimarro' un'altra settimana per poi iniziare il recupero.

I miei quesiti sono i seguenti :

In base alla vostra esperienza, con questo tipo di lesione , avro' la possibilita' di ricominciare a lavorare in modo blando cercando ovviamente di evitare le tecniche piu' potenti, gia' dalla settimana successiva all''abbandono del tutore ( in realta' dovrei prendere gli apppuntamenti gia' per il 22° giorno ) senza rischiare di compromettere la situazione? Mi auguro che conosca la mia professione in modo da darmi consigli utili in tal senso.

So che le possibilita' di recidiva sono molto alte , ma facendo un recupero corretto e potenziando in modo adeguato e anche di piu' la muscolatura periarticolare , avro' la possibilita' di ricominciare ( ovviamente molto piu' avanti) l'attivita' sportiva ( basket, snowboard, surf) senza dover ricorrere all'intervento chirurgico che mi costerebbe un'altro periodo di immobilizzazione forzata?

Le chiedo infine, qualora avesse esperienze medico-legali, se mi consiglia di aprire il sinistro per questo tipo di lesione considerando che ho una franchigia di 3 punti sulla mia polizza infortuni.

Nel ringraziarvi porgo cordiali saluti
S.



[#1]  
Attivo dal 2007 al 2020
Una volta abbandonato il tutore deve iniziare un graduale recupero del ROM, ma non ci dovrebbero essere problemi a lavorare dopo una settimana, magari si tratta di effettuare dei trattamanti più 'delicati'.
Per quanto riguarda l' attività sportiva è un' incognita, deve essere intrapreso un forte rinforzo del MM Sottoscapolare e poi un graduale ritorno all' attività fisica; purtroppo sarà prorio l' utilizzo graduale del braccio che farà capire le potenzialità di recupero, con un pò di fortuna potrebbe tornare tranquillamente ad effettuare qualsiasi tipo di sport.
L'alternativa è pensare subito all' intervento riducendo così i tempi di tutore.(come ad esempio è stato fatto con Buffon)
Per quanto riguarda l' aspetto medico legale dipende se l' arto è dominante oppure no, si va da 10(dominante) a 6(non dominante) punti....secondo me andrebbe aperta la pratica anche per ammortizzare le spese di FKT e i 30 giorni di tutore.
Cordiali saluti
Dott Gregorio Cecchi

[#2]  
Dr. Fabio Scarpari

20% attività
0% attualità
8% socialità
BRESCIA (BS)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2005
PER QUANTO RIGUARDA L'ATTIVITA' LAVORATIVA DUITO, CONOSCENDO LE MANOVRE CHE EFFETTUANO GLI OSTEOPATI, CHE POSSA SVOLGERE APPIENO LA SUA PROFESSIONE. ESSENDO LEI IN PIUTTOSTO GIOVANE (LA PERCENTUALE DI RECIDIVA DELLA LUSSAZIONE E' INVERSAMENE PROPORZIONALE ALL'ETA')E A QUANTO MI E' DATO DI CAPIRE, UNO SPORTIVO ATTIVO, SI POTEVA ANCHE PRENDERE IN COSIDERAZIONE LA EVENTUALTA' DI UNA RIPARAZIONE ARTROSCOPICA IN ACUTO. A QUESTO PUNTO NON MI E' DATO DI SAPERE QUANT TEMPO SIA TRASCORSO DAL TRAUMA, MA GENERALMENTE TRASCORSI 15-20 GIORNI E' TROPPO TARDI E SI PREFERISCE PROCEDERE CON IL TRATTAMENTO INCRUENTO VERIFICANDO LA SUCCESSIVA NECESSTA' DI UNA STABILIZZAZIONE IN CASO DI INSTABILITA' RESIDUA.
PER QUANTO RIGUARDA L'ASPETT MEDICO-LEGALE LA VALUTAZIONE DIPENDE DAL TIPO DI TABELLE CHE PREVEDE LA SUA POLIZZA MA SOPRATTUTTO DALLE MENOMAZIONI CHE RESIDUANO E QUINDI ASSOLTAMENTE IMPOSSIBILE, NONCHE' ERRATO, FARE UNA PREVISIONE. AD OGNI BUON CONTO LE CONSIGLIO DI APRIRECOMUNQUE IL SINISTRO, SE E' ANCORA IN TEMPO.
CORDIALI SALUTI.
Dott. Fabio Scarpari
Spec. Ortopedia e Traumatologia
Spec. Medicina Legale e delle Assicurazioni

[#3] dopo  
Utente
Buongiorno,
vi ringrazio molto per le vostre preziose nonche' competenti informazioni e confermo di avere optato per la terapia conservativa principalmente per motivi lavorativi in quanto ho valutato che l'intervento mi avrebbe tenuto lontano dal mio studio per un periodo decisamente superiore alle 3 settimane cosa che in questo periodo non posso assolutamente permettermi.
Spero di avere quel po' di fortuna a cui si riferisce il gent.mo dott.Cecchi per evitarmi l'intervento a cui peraltro ricorrerei immediatamente alla prima recidiva. Da parte mia mi impegnero' al massimo per un ottimo recupero muscolare e funzionale dell''arto.


Questa mattina ho aperto il sinistro che , anche se il mio arto dominante e' il sx e la lussazione e' invece dx ( per fortuna) , spero mi aiuti quanto meno ad ammortizzare le spese sostenute considerando che non ho ne' diaria ne' rimborso spese mediche ma un forfettario con 2500 euro a punto di invalidita' riconosciuto ( tabelle INAIL) oltre i 3 di franchigia.
Approfitto inoltre della vostra competenza in materia per chiedere consiglio se eventualmente sia il caso, per il futuro , di ampliare la mia polizza anche con le voci suddette ( diaria e rimborso), aumentandone pero' considerevolmente il costo.

Per quanto riguarda l'attivita' lavorativa, ho la possibilita' di utilizzare anche tecniche di natura Mio-Fascialle decisamente piu' dolci ma altrettanto efficaci delle tecniche Osteo-articolare ad alta velocita'assa ampiezza a cui penso si riferisse il Dott.Scarpari .

Oggi e' il 21° giorno e domani ho limitato gli appuntamenti al numero di 6.
Cerchero' quindi di lavorare in modo "delicato" evitando assolutamente ( e qui vi chiedo cortese conferma) i movimenti di rotazione esterna sia puri che , a maggior ragione, abbinati alla abduzione.

Un 'ultima domanda e' legata al dolore e vi chiedo se con un tipo di lesione come la mia e' normale avere ancora dolore ( del tutto sopportabile) e quanto tempo , in base alla casistica delle vostre esperienze, ci vorra' perche' questo regredisca completamente ( anche se credo sia estremamente soggettivo)

Ringraziandovi nuovamente per il vostro cortese e rapido consulto, porgo distinti saluti.

S.

[#4]  
Attivo dal 2007 al 2020
Per un libero professionista come lei conviene fare un' assicurazione con una bella diaria....purtroppo può sempre succedere di restare lontano dal lavoro per qulache settimana o addirittura mesi a seguito di infortuni...quindi dato che già c'è un danno è bene premunirsi contro la beffa!
Inoltre parte delle spese assicurative possono essere detratte, quindi un pò si recupera!
Il dolore può essere normale, bisogna vedere come evolve cominciando ad utilizzare il braccio.In caso di lesione SLAP del CLB potrebbe durare fino a 3 mesi.
Cordiali saluti
Dott Gregorio Cecchi