Utente
Egregio dottore,
vorrei sottoporLe un mio problema: 41 anni, impiegata, soffro da un pò di tempo di un dolore all'anca sinistra che, dapprima non considerato, è diventato sempre più frequente, in qualsiasi posizione, partendo da sù e irradiandosi a tutta la gamba. Il mio medico mi ha prescritto le radiografie alla colonna lombo-sacrale, bacino e anche; il referto è il seguente:"Scoliosi lombare dxconvessa con rotazione assiale dei corpi vertebrali. In atto non si apprezzano lesioni ossee a focolaio a carico dei segmenti ossei esaminati. Spazi intersomatici di regolare ampiezza. Normali i rapporti coxofemorali. Piccolo os acetabuli bilateralmente". Il radiologo mi ha detto che potrebbe trattarsi di sciatalgia, lei cosa ne pensa? Che cos'è l'os acetabuli? Purtroppo, il dolore continua, ogni tanto sembra che la gamba ceda e, non lo so se rileva, si accentua in prossimità del ciclo. Gradirei sapere cosa ne pensa lei e se è necessario fare ulteriori indagini (quali?).
Grata per l'attenzione, le invio distinti saluti e auguri di Buon Anno, Maria Concetta.

[#1]  
Dr. Luciano Mazzucco

24% attività
0% attualità
12% socialità
SAN CASCIANO IN VAL DI PESA (FI)
BAGNO A RIPOLI (FI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Gentile signora, da lontano è difficile poterle essere d'aiuto. Ci sono molti elementi che si possono rilevare solo con una visita, perchè gli accertamenti radiologici hanno i loro limiti, aiutano ma non possono sostituire l'esame del malato; a volte è sufficiente un accusato esame clinico per risolvere il problema. Troppo spesso si dà la colpa alla sciatica, così un po' alla leggera. Se lei non è affetta da artrosi (e per la sua giovane età sarebbe un po' troppo precoce) potrebbe trattarsi di una periartrite d'anca, per infiammazione delle inserzioni muscolari a livello del gran trocantere del femore. Penso che solo uno specialista potrà confermare o meno ed indicarle gli eventuali esami da fare per completare le indagini. Probabilmente lei farà anche una Risonanza della colonna lombare, ma vorrei che questa soluzione venisse fuori solo dopo una visita specialistica. L'os acetabuli è un residuo congenito, di nessun significato patologico.
Sarebbe interessante sapere se facendo della cyclette questo dolore aumenta o diminuisce. Nell'attesa della visita specialistica le darei questo consiglio: cyclette per 15 minuti 2 o 3 volte al giorno.
E auguri per il nuovo anno.
Dott. Luciano Mazzucco
Specialista Ortopedia e Traumatologia
Firenze

[#2] dopo  
Utente
RingraziandoLa per la risposta, volevo dirLe che l'ortopedico mi avrebbe diagnosticato una "sospetta algodistrofia della testa femorale di sinistra" prescrivendomi per 14 giorni 1 compressa di Taigalor al giorno e 3 applicazioni al giorno di Pisobec schiuma. Decorsi i 14 giorni, se il dolore dovesse persistere, mi è stata prescritta una risonanza magnetica del bacino per anche. Cosa ne pensa? Vorrei ricevere, se possibile, un Suo autorevole parere.
RingraziandoLa anticipatamente, invio distinti aluti.
Maria Concetta.

[#3]  
Dr. Luciano Mazzucco

24% attività
0% attualità
12% socialità
SAN CASCIANO IN VAL DI PESA (FI)
BAGNO A RIPOLI (FI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
In effetti la possibilità di una turba della testa del femore può esserci. Il collega che l'ha visitata avrà avuto i suoi motivi e tutto sommato concordo con la esecuzione di una Risonanza Magnetica dell'anca. Io, più che nelle medicine, confido nell'attività fisica, ovviamente moderata e progressiva, anche sotto controllo di un fisiatra.
Saluti
Dott. Luciano Mazzucco
Specialista Ortopedia e Traumatologia
Firenze

[#4] dopo  
Utente
Dopo la cura di 14 giorni con gli antiinfiammatori prescritti, il dolore non è passato ... anzi c'è stato un giorno in cui è sceso al ginocchio facendolo ingrossare. Penso anche che il dolore mi faccia poggiare male il piede e, dunque, la gamba, ma non ne sono sicura. Il 6 di marzo dovrei fare la risonanza magnetica del bacino per anche ma non so se, nel frattempo, potrebbero essermi di aiuto camminate veloci (tapis roulant) o cyclette; può consigliarmi? Alcuni giorni il dolore è davvero insopportabile (arriva a fitte!). Grazie.

[#5]  
Dr. Luciano Mazzucco

24% attività
0% attualità
12% socialità
SAN CASCIANO IN VAL DI PESA (FI)
BAGNO A RIPOLI (FI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Nell'attesa darei la preferenza ad una attività fisica moderata, tipo cyclette. Escluderei camminate veloci, perchè troppo traumatiche per un anca in sofferenza.
Saluti
Dott. Luciano Mazzucco
Specialista Ortopedia e Traumatologia
Firenze

[#6] dopo  
Utente
Ho appena ritirato il referto della RMN delle anche che così' recita: "L'esame è stato eseguito impiegando sequenze TSE T1 e FFE T2 pesate nel piano assiale e coronale e completato con una acquisizione STIR. Non si rilevano alterazioni morfologiche e di segnale a carico del distretto anatomico esaminato. Non segni di edema midollare. Non alterazioni delle articolazioni coxo-femorali." Ancora non l'ho fatta vedere al dottore ma non sembra ci sia nulla di patologico; il dolore non è come prima, soltanto ogni tanto a fitte; cos'è successo? E cosa dovrei fare?
Grazie e Buona Pasqua.

[#7]  
Dr. Luciano Mazzucco

24% attività
0% attualità
12% socialità
SAN CASCIANO IN VAL DI PESA (FI)
BAGNO A RIPOLI (FI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Mi rallegro con lei che l'esame non ha rilevato niente di importante e che la sintomatologia si è attenuata. Contnuerei con l'attività fisica moderata
Saluti.
Dott. Luciano Mazzucco
Specialista Ortopedia e Traumatologia
Firenze

[#8] dopo  
Utente
Ho fatto vedere la RMN effettuata all'ortopedico che non è affatto d'accordo col radiologo. Dice che, studiando la lastra, emerge uma sofferenza femorale bilaterale e, a sinistra, si evidenzia un edema midollare. Ha voluto il cd per studiarlo meglio. Cosa significa? Devo preoccuparmi?
Grazie.

[#9]  
Dr. Luciano Mazzucco

24% attività
0% attualità
12% socialità
SAN CASCIANO IN VAL DI PESA (FI)
BAGNO A RIPOLI (FI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Mah !, he le devo dire. Per preoccuparsi occorrono dati oggettivi; finora si tratta solo di interpretazione di un esame, che non è mai oro colato. Quello che conta è che lei attualmente sta meglio.
Saluti
Dott. Luciano Mazzucco
Specialista Ortopedia e Traumatologia
Firenze

[#10] dopo  
Utente
Gent.mo
dallo studio del cd della RMN, l'ortopedico ha confermato un'algodistrofia transitoria della testa del femore di sinistra e mi ha prescritto la seguente terapia, per un mese:
- 1 compressa di Loftyl al giorno;
- mettendo un rialzo di 5 cm. sotto la scarpa destra, camminare lasciando scaricare la sinistra, aiutandosi con un paio di bastoni canadesi.
Cosa ne pensa? Grazie.

[#11]  
Dr. Luciano Mazzucco

24% attività
0% attualità
12% socialità
SAN CASCIANO IN VAL DI PESA (FI)
BAGNO A RIPOLI (FI)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2007
Posso concordare con il collega. Da parte mia insisto con il consiglio di attività fisica moderata non traumatica (cyclette, nuoto, palestra). Evitare corsa, calcio, sci, tennis, ecc
Saluti
Dott. Luciano Mazzucco
Specialista Ortopedia e Traumatologia
Firenze