Utente
Buongiorno,
siccome non so a chi sia meglio rivolgermi,
vorrei anche un parere ortopedico;
Questo è il problema che ho esposto anche nella sezione chirurgia e vi pongo le mie domande.

"Da circa 3/4 mesi ho un dolore al coccige; ho fatto i raggi (prescritti dal mio medico curante) i risultati: ho una schisi dell'ultima vertebra.

(Il mio medico però mi disse che la schisi non porta dolore e che avrei dovuto prendere un antinfiammatorio ogni qualvolta che accusavo dolore; ma mi sembrava esagerato perchè il dolore era sopportabile e inoltre è un dolore che ho una settimana,poi si attenua,passa e ritorna).

Da qualche giorno a questa parte però accuso dolori sempre più forti,ho un fastidio tremendo da seduta (faccio una vita molto sedentaria).

A livello estetico c'è un piccolo e normale brufoletto,ma non furiesce puss o sangue, inoltre mi hanno detto che se fosse una fistola farebbe molto più male e si sentirebbe almeno una pallina sotto le dita,ma io non sento nulla se tocco in quel punto dove accuso dolore.

Cosa potrebbe essere se non una fistola?

Ps. inoltre vorrei sapere se la Schisi come ha detto il mio medico curante non porta assolutissimamente dolore,o se è proprio questo il problema? (Per cui se dipendesse da questo,potrei fare fisioterapia?)"


Ho molta difficoltà a fidarmi dei medici del mio Paese e vi spiego anche il perchè:
La settimana scorsa,vado dal medico curante per prenotare una visita chirurgica;il medico mi guarda e mi dice: il chirurgo non è mica un mago che al tatto vede se c'è una fistola?!
Dopo aver insistito per la prescrizione di questa visita, vado dal chirurgo, che dopo una visita al coccige e nella parte anale,mi dice che può escludere al momento una fistola,ma che si tratta di una piccola ragade.

Mi sono informata su internet e anche da diverse persone che l'hanno avuta; la questione è che da quanto ne so,la ragade provoca forti dolori,bruciori o almeno un grosso fastidio quando si defeca.

Io questo problema non ce l'ho,in quanto (pur essendo stitica,e conducendo una vita sedentaria)non ho mai accusato questi forti dolori anali o bruciori al momento della defecazione (qualche volta prurito,ma raramente).

Ora vorrei sapere se dovrei fare anche una visita ortopedica e confrontare la visita chirurga con quella ortopedica,o seguire direttamente il chirurgo: mi ha dato un olio e una pomata da applicare localmente,e delle bustine per andare al bagno più facilmente.
(Per le bustine,penso siano utili,considerata la mia stitichezza,ma per quanto riguarda olio e pomata,non so se applicarli,visto che non accuso dolori anali).

Non so veramente cosa fare,cosa mi consigliate?

[#1]  
Dr. Umberto Donati

40% attività
20% attualità
20% socialità
BOLOGNA (BO)
FORLI' (FC)
ZOLA PREDOSA (BO)
SAN GIOVANNI IN PERSICETO (BO)
MONTE SAN PIETRO (BO)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Immagino che la schisi dell'ultima vertebra sia a carico di S1: in tal caso confermo che è un reperto occasionale e non provoca nessuna sintomatologia.
Il dolore al coccige può originare direttamente dal coccige, soprattutto se c'è stato un precedente trauma, ma spesso il dolore è a partenza dalle strutture "molli" circostanti (retto, emorroidi, nervo pudendo, cisti pilonidale,ecc).
Siccome non è possibile fare diagnosi on line, Le consiglio di rivolgersi all'ortopedico, almeno per escludere un gruppo di cause, e al proctologo (ad esempio presso l'unità di gastroenterologia del Cardarelli di Campobasso) per approfondire il problema ragade/brufoletto ed eventuali altri cause più nascoste.
Ci faccia sapere gli sviluppi
Cordiali saluti
Umberto Donati, MD

www.ortopedicoabologna.it