Utente
Buonasera, sono una ragazza di 23 anni, il 27 gennaio ho avuto un incidente stradale con conseguente lussazione dell'anca e frattura dell'acetabolo.
Il 28 gennaio ho avuto la riduzione della lussazione con trazione.
Il 3 febbraio ho subito un intervento di osteosintesi con posizionamento di due viti libere e una placca di neutralizzazione, ho avuto la trazione anche dopo l'intervento, fino al 27 febbraio.
Il 27 febbraio mi è stata la rimossa la trazione, ma imposto il divieto di carico per un mese.
Ho iniziato la riabilitazione con un fisioterapista, svolgendo esercizi, anche sulla sedia, ed iniziato a mettermi in posizione larerale.
La mia domanda è: quando potrò riprendere l'attività sessuale?
Inizialmente dovrò avere delle limitazioni?
Stare attenta?
Come devo comportarmi?

[#1]  
Prof. Alessandro Caruso

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
16% socialità
MESSINA (ME)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2006
Gentile sig. ra

Certamente ha avuto una severa lesione traumatica all'articolazione coxofemorale, trattata chirugicamente appena due mesi addietro. E' necessaria una adeguata e completa riabilitazione funzionale, la completa guarigione della lesione traumatica ed i tempi sono non brevi in casi simili.

Sono necessari controlli clinici ortopedici e fisiatrici periodici oltre a quelli radiografici; cosi facendo si portrà rispondere anche al suo quesito specifico sulla possibilità di una attivitò sessuale senza avere possibilli complicanze.

Ovviamente nei primi mesi, almeno 6 mesi dovrà avere limitazioni necessarie e delle dovute cautele posturali per non determinare un sovraccarico all'anca operata, per evitare movimenti estremi di rotazione e/o adduzione, altresì eviatare, anche dormendo, la postura sul lato dell'anca operata .
Ovviamente dovrà seguire i consigli ed i suggerimenti degli specialisti ortopedici che l'hanno operata e del medico Fisiatra che le coordina la riabilitazione funzionale .
Dopo i successivi controlli clinici ortopedici e fisiatrici , dopo gli adeguati trattamenti di fisiochinesiterapia, con il corredo dell'esame radiografico di guarigione avvenuta completa, a deambulazione completa, potrà eseguire qualsiasi attività motoria dell'anca lesa.

Cordiali saluti
alessandrocaruso26@gmail.com

==========================

P.S. : Quanto suddetto ha il carattere dell' informazione medica e del consiglio telematico richiesti dall'utente; ovviamente non puo' avere alcun valore diagnostico, ne terapeutico, nè prognostico o medico-legale, mancando l'esame clinico , atto essenziale della visita medica, necessità che si demanda al medico curante e/o allo Specialista settoriale.
Alessandro Caruso
Specialista Ortopedia - Traumat.//Medicina dello Sport
Specialista Medicina Fisica e Riabilitazione -Messina -