Utente
Gentili dottori, sono molto preoccupata per mia figlia 42 anni.
che circa 5 gg ha notato la comparsa di un bozzo -gonfiore- sulla gamba destra tra la parte anteriore e quella laterlae esterna della gamba dx.
al tatto dà il dolore di un livido ma non si vede alcun livido
sono 5 giorni la situazione è immutata.
Non avverte tensione o bruciore alla gamba.
Io sono molto in ansia, ho cominciato a pensare a una trombosi della gamba l'ho fatta vedere da un amico medico che molto sbrigativamente ha detto che al 90% non è niente di grave ma un possibile strappo del muscolo.
Ma lei non ricorda di sforzi fatti, anche se è n continua attività con la bambina di 6 anni.

Che devo farle fare, che tipo di visita corre qualche pericolo?
Il mio timore e che il tempo passi e succeda qualcosa di pericoloso.

di che potrebbe trattarsi Se avessi visto un livido sarei piu tranquilla.

Aggiungo solo che mia figlia ha un prolasso mitralico, senza grossi problemi, fa controlli abbastanza frequenti è il classico tipo biondo linfatico, beve poco non è in sovrappeso-
Potrebbero essere necessari esami del sangue?
o una ecografia?

Resto in attesa di una vostra cortese risposta
scusate per le tante domande ma sono molto in ansia.

Se ho sbagliato specialista vi prego di passare la mia richiesta all'angiologo o a chi riteniate piu opportuno.

Mille grazie.
Anna Maria Scillitani.

[#1]  
Prof. Vittorio Gianni Zaffarana

20% attività
8% attualità
0% socialità
PIEVE DEL CAIRO (PV)
VIGEVANO (PV)

Rank MI+ 28
Iscritto dal 2010
Buongiorno
E’ evidente che porre una diagnosi a distanza di una tumefazione alla gamba e’ difficile e, soprattutto , pericoloso poiche’ potrebbe essere tutto e il contrario di tutto
Farei senza dubbio una rx per vedere la condizione dell’osso ed una ecografia e poi , mi rivolgerei ad un ortopedico
Prof. Vittorio Gianni Zaffarana