Utente
salve sono una ragazza di 36 anni,sono caduta dalle scale e dalle radiografie in pronto soccorso è risultato che mi sono procurata una frattura trasversale dello scafoife tarsale.Mi hanno ingessato la gamba e prescritto tachipirina.Il gesso devo portarlo per un mese.Volevo sapere se il trattamento è corretto e cosa mi aspetta nei mesi successivi.grazie.

[#1]  
Dr. Alfonso Ussia

20% attività
0% attualità
0% socialità
CROTONE (KR)
COSENZA (CS)

Rank MI+ 20
Iscritto dal 2009
Gentile utente,
premesso che lo scafoide tarsale è un osso molto importante per la stabilità e funzionalità del piede,
una sua guarigione anatomica è condizione essenziale per una perfetta ripresa funzionale.Ciò detto, se la frattura è composta e cioè senza spostamento dei frammenti,il trattamento conservativo con il gesso è corretto, il tempo di immobilizzazione dipende dal processo di consolidamento della frattura che mediamente avviene in cira 30/40 giorni dopo è necessario un periodo di FKT per il recupero della funzione di circa 20 giorni. Se invece la frattura è scomposta, cioè con spostamento dei frammenti, si impone un intervento chirurgico a cielo aperto che ricompomga in maniera anatomica la frattura e la stabilizzi con delle viti, si applicherà stivaletto gessato per 20 giorni poi FKT per il recupero della funzione. Il carico, in entrami i casi, sarà concesso a consolidazione avvenuta
Cordiali saluti
Dr. Ussia Alfonso
Dr. Ussia Alfonso

[#2] dopo  
Utente
grazie per i chiarimenti,ma siccome ho dolore volevo sapere se la tachipirina è sufficiente oppure è meglio assumere antinfiammatorio.