Attivo dal 2008 al 2015
Buon giorno gentili Dottori, vorrei un parare da parte vostra.

Nelle settimane scorse mi sono sottoposto a una Risonanza Magnetica di controllo per altre ragioni ed è stato riscontrato un quadro di mastoidite a sinistra.

I miei sintomi sono per ora i seguenti: segnalo solo un lieve dolore sottomascellare al tatto (credo altezza linfonodo) e quando muovo la lingua. Non mi sembra di avere il mastoideo gonfio al tatto. Occasionalmente, ho registrato qualche lieve "fitta" all'interno dell'orecchio.

Sono stato dal Curante che mi ha detto che a suo parere non occorre una cura al momento trattandosi di un'infiammazione.
Ma nel dubbio ho prenotato ugualmente uno specialista otorinolaringoiatria.

Che cosa mi dite? Devo preoccuparmi? E il fatto che non abbia registrato sintomi in passato che vuol dire? Ho letto che la mastoidite può derivare da un'otite media non curata... ma non ho mai avuto particolari sintomi a riguardo.

Grazie

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certamente, deve farsi visitare il piu' presto possibile da uno Specialista perché, se fosse giusta la diagnosi, si potrebbe rischiare una meningite. Occorre, pertanto, iniziare prestissimo una specifica cura antibiotica ed antinfiammatoria. Mi meraviglio della supeficialità del Medico curante!
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Attivo dal 2008 al 2015
Grazie Dott. Brunori per la gentilezza. Ma con una tempestiva cura antibiotica ci sono buone possibilità di risolvere il problema?

Dottore, la visita dallo specialista è fissata per domani, come tempistica va bene o potrei recarmi al P.S. e farmi visitare? Mi perdoni ma sono un poco in ansia...

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Certamente: importante è confermare la diagnosi ed iniziare quanto prima la cura
Dr. Raffaello Brunori

[#4] dopo  
Attivo dal 2008 al 2015
La ringrazio Dottore, dicevo poc'anzi, la visita dallo specialista è fissata per domani. Secondo lei posso attendere o è il caso che magari faccia un salto al P.S. ? E' così tanto urgente, secondo lei? (considerando che ora non ho grossi sintomi)

[#5]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Stando cosi' le cose, penso che possa attendere sino a domani.
Stia tranquillo!
Dr. Raffaello Brunori

[#6] dopo  
Attivo dal 2008 al 2015
Buondì dottore, sono stato dallo Specialista, il quale visitandomi sostiene che l'occasionale referto della RMN non corrisponde ad una diagnosi di Mastoidite. Ha osservato l'orecchio con degli appositi strumenti, dicendo che ho solo del catarro depositato. Secondo lo specialista, una mastoidite presenterebbe sintomi acuti e invalidanti che non ho riscontato.

Mi ha però prescritto il Biorinil per liberarmi dal catarro nasale che pare essere minimamente presente.

Secondo Lei posso stare tranquillo rispetto a questa diagnosi?

[#7]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Penso di si, visto che è stato uno Specialista a leggere le immagini della RM ed a effettuare un riscontro clinico
Dr. Raffaello Brunori

[#8] dopo  
Attivo dal 2008 al 2015
Grazie dottore, Le faccio un'ultima domanda:

il Biorinil presenta particolari effetti collaterali o interazioni con altri farmaci? grazie per la gentilezza

[#9]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
No, puo' utilizzarlo tranquillamente. Buona serata
Dr. Raffaello Brunori

[#10] dopo  
Attivo dal 2008 al 2015
Salve gentili dottori, torno per porvi un quesito:

Ricollegandomi alla visita otorinolaringoiatrica di alcuni giorni fa, che escludeva la mastoidite emersa dalla RMN, vi vorrei chiedere un parere:
oggi, toccandomi per caso dietro all'orecchio ho percepito una punta tondeggiante molto piccola, massaggiando l'osso appunto dietro all'orecchio. La quale non so se è parte integrante della mia formazione ossea o no.

Al tatto non risulta dolente. E' possibile che sia una mia "fissazione", essendo io un po' ansioso, o potrebbe trattarsi della mastoidite e lo specialista si è sbagliato?

In questi giorni sto prendendo degli antibiotici (Augmentin) per altri problemi dentali. Mi devo preoccupare?

[#11]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Non vedo il motivo per cui si debba preoccupare. Sicuramente, lo Specialista avrebbe fatto la diagnosi di mastoidite, se esistente. Cio' che avverte al tatto, fa parte della conformazione di quel punto del cranio
Dr. Raffaello Brunori

[#12] dopo  
Attivo dal 2008 al 2015
La ringrazio per la piu' che tempestiva risposta Dott. Brunori. Devo dirLe la verità, non so dirle se ho percepito già im passato quel tipo di conformazione o meno, ma Lei dice, quindi, che se ci fosse la mastoidite, ben prima di un'eventuale manifestazione clinica lo Specialista se ne sarebbe accorto, anche solo visitando l'orecchio interno?

Non so se può essere utile, ma sempre alcuni giorni prima della visita specialistica ho eseguito un emocromo completo e i valori che possono riguardare la presenza di eventuali infezioni (il VES se non erro) erano nella norma... sarebbero stati alterati nel caso di mastoidite?

grazie

[#13]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Lo Specialista, atraverso una otoscopia ed una palpazione della zona mastoidea, si rende subito conto della sussistenza o meno di un processo infiammatorio mastoideo. Pertanto, starei piu' che tranquillo. certo, in una infiammazione in corso, anche i risultati delle analisi sarebbero alterati.
Buona giornata
Dr. Raffaello Brunori