Utente
Buongiorno,
dopo che il mio bambino di 8 mesi ha avuto l'influenza, da qualche giorno sono a letto io.
Ho sentito telefonicamente il mio medico di base a cui ho descritto i sintomi: febbre alta fino a 40, congestione prima in gola, poi nasale, fortissimo mal di gola e linfonodi molto ingrossati. Senza visitarmi (ormai a casa non vengono mai e io sono troppo spossata per muovermi) mi ha prescritto oltre al paracetamolo 1000 che già prendevo per la febbre, anche un collutorio per la gola e un decongestionante da prendere una volta al giorno lontano dai pasti.
Il mio mal di gola però non è neanche lontanamente passato, anzi si è acuito. Non ricordavo un dolore simile dai tempi in cui mi hanno tolto le tonsille! Possibile che sia solo influenza? Non è che si è innestata su una situazione già compromessa? Era da circa un mese infatti che soffrivo di un gocciolamento retro nasale, che mi aveva portato una leggera tosse per cui il mio medico mi aveva prescritto uno sciroppo. Insomma, non sono una persona che tende a lamentarsi, ma sto davvero malissimo! La febbre la sopporto bene, ma questo dolore alla gola non mi consente nemmeno dormire. Spero che un consulto specialistico, per quanto solo scritto, mi possa aiutare! Ringrazio fin d'ora.

[#1]  
Dr. Franco Alfredo De Domenico

24% attività
4% attualità
12% socialità
VERBANIA (VB)
PORTO CERESIO (VA)
SVIZZERA (CH)
TRADATE (VA)
VARESE (VA)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2005
Da quanto descrive potrebbe sottostare una sinusite acuta misconosciuta (le secrezioni retronasali) causata dal recente stato febbrile, stesso discorso per la forte faringite a sua volta scatenata sia dall'infezione che da da altre cause.
Se riesce affidi momentaneamente il bambino a qualcuno e si rechi a fare visitare. Trascurare le malattie non è mai salutare.

[#2] dopo  
Utente
Gentile dott. De Domenico,
La ringrazio molto per la sua risposta. Nel frattempo ho sentito di nuovo telefonicamente il mio medico di base, il quale sentita la descrizione dei miei sintomi, mi ha prescritto una cura antibiotica. Dovrò solo mandare la tata nel suo studio a prendere la ricetta. Avrei preferito che mi visitasse, ma a casa mia che dista solo 3 minuti a piedi dal suo ambulatorio non ci vuole proprio venire. Io sono davvero provata dal dolore e dalla febbre alta, inoltre avendo l'influenza non mi sembra corretto che rischi di contagiare altre persone aspettando il mio turno nel suo ambulatorio.
Credo che farò la cura antibiotica che mi ha prescritto, nella speranza che sia quella giusta.
È appena mi rimetterò in piedi farò certamente una visita specialistica, come suggerisce.

[#3] dopo  
Utente
Gentile dottore,
la mattina successiva alla prima pastiglia di antibiotico il mio medico di base si è finalmente deciso a visitarmi. Infatti verso sera mi erano comparsi dei puntini rossi. Mi ha osservata, in particolare la gola e ha diagnosticato la scarlattina. Mi ha detto di continuare con la claritromicina e mi ha consigliato di sentire la pediatra per sapere se fosse il caso di mettere sotto antibiotico anche il mio bambino.
Ieri sera è venuta la pediatra. Nel frattempo, io dopo 4 pastiglie di antibiotico non notavo grandi miglioramenti e nel pomeriggio la febbre mi era salita a 38.5. Mi ha detto di farle sapere oggi come stavo che nel caso mi avrebbe consigliato un altro antibiotico.
Ha fatto un tampone al mio bambino, che è risultato positivo allo streptococco e, anche se non ha più febbre, continua ad essere molto chiuso, tossisce e starnutisce molto spesso.
Proprio perché è molto piccolo e non ha febbre, la pediatra mi ha prescritto un antibiotico omeopatico, lo streptocillum 200 per valutare più avanti come va.
Nella notte io ho avuto nuovamente febbre a 38.5. Guardando attentamente la mia gola allo specchio, mi sono accorta di avere diverse piccole placche nonostante l'assenza delle tonsille.
Questa mattina ho richiamato la pediatra, che mi ha prescritto un nuovo antibiotico da prendere subito, il cefixoral 400. Fatto! Ora ho una lieve alterazione (37.5), ancora placche in gola e dolore nella deglutizione, meno forte dei giorni precedenti, ma non capisco se sia l'antibiotico o se la malattia si sarebbe comunque avviata a una guarigione..
Da ieri mattina poi, grazie a fluimucil la mia produzione di muco è esagerata, avrò consumato 20 pacchetti di fazzoletti e continuo a starnutire. Il muco il più delle volte è trasparente e molto liquido, altre molto denso e di color giallo verde. Mi è capitato anche di vedere tracce di sangue all'interno di colore rosso vivo. Anche facendo i gargarismi ho notato in gola del muco rosato. Secondo lei è solo scarlattina o sono 2 diverse infezioni da streptococco (ad esempio scarlattina e sinusite)? Le cure che sto facendo le sembrano adeguate?
E poi sono molto preoccupata per il mio bambino. Non avendo grande fiducia nell'omeopatia, fossi certa che l'antibiotico sia la soluzione, glielo farei prendere, ma visto quello che sta capitando a me sono davvero molto dubbiosa. Lei cosa ne pensa.
Mi scuso per la estrema lunghezza del messaggio, ma ho cercato di fornirle un quadro che fosse il completo possibile.
Un cordiale saluto