Utente
Gentili dottori,
un mese fa mi sono sottoposto ad un intervento d settoplastica, riduzione dei turbinati inferiori e etmoidoctomia, a seguito di sinusite cronica, ipertrofia dei turbinati e deviazione setto nasale.
Tamponi rImossi dopo 5 gg, Terapia per i successivi 10gg con Medrol,, Robilas, Rinostil gtt e Abiostil unguento.
Al controllo successivo (a due settimane dall'intervento) osservavo un gonfiore/deviazione della cartilagine nasale verso la narice sinistra, che limitava la mia respirazione (oltre ad essere fastidiosa).
Oggi, in persistenza del gonfiore, mi sono recato dal chirurgo che mi ha operato per sottoporre alla sua attenzione la situazione.
Confermato il quadro su indicato, il chirurgo mi ha parlato di un "effetto memoria" della cartilagine. A mia memoria, tuttavia, io avevo i problemi sopra esposti ma non una cartilagine deviata.
Ad ogni modo, il chirurgo mi ha applicato oggi nella fossa nasale sinistra un tampone da 10 cm da mantenere per 15 gg, per tenere in asse la cartilagine. Questo, dovrebbe risolvere il problema.
Domanda: secondo la prassi clinica e la Vs esperienza, quante probabilità ci sono che il tampone inserito oggi possa raggiungere lo scopo indicato? Inoltre, tenuto conto che io non avevo una cartilagine nasale deviata, devo desumere che questo sia un postumo indesiderato dell'intervento chirurgico? Concludo: c'è qualcosa che io possa fare per risolvere in via definitiva il problema, qualora la "strategia tampone" non dovesse rivelarsi di successo?

Grazie in anticipo per l'attenzione che vorrete dedicare alla mia domanda.

Cordiali saluti

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Che la cartilagine abbia una memoria, è vero. Di solito, pero', una nuova deviazione non si ha nell'immediato post-operatorio. Dubito che il posizionamento del tampone possa risolvere in toto il problema e, probabilmente, si dovrà reintervenire chirurgicamente fra un anno. Comunque sia, la revisione di settoplastica è una delle possibilità che vengono illustrate al Paziente in caso di esiti di deviazione post-chirurgica del setto nasale.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la pronta risposta dr. Brunori.
Ancora una domanda, se posso: dalla TAC maxillo-facciale eseguita due settimane prima dell'intervento, é possibile osservare il posizionamento della mia cartilagine nasale prima della turbinosettoplastica?

Ancora mille grazie per l'attenzione.

Buona giornata

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Purtroppo no. Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori