Utente
Buonasera cari dottori,
Dunque, le mie tonsille sono ipertrofiche, criptiche e extraveliche. Quest'anno ho avuto 8 faringotonsilliti nel giro di 7 mesi così il mio otorino un mese fa mi ha prescritto la tonsillectomia dicendo che però devo aspettare 5 mesi per l'operazione.
Di recente, navigando su internet sono venuta a conoscenza della crioterapia per le tonsille così mi è venuta in mente di farla nel frattempo visto che continuo ad avere questa tonsillite ormai cronica che mi impedisce di vivere una vita normale e aspettare fino a maggio è davvero troppo.
Che dite? è efficace? Me la consigliate?
E poi, conoscete qualche posto a Torino e dintorni dove appunto effettuano la crioterapia?

Grazie in anticipo.

[#1]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
Le cure mediche o chirurgiche devono essere scelte dal Medico in base alla propria esperienza ed in base alle linee guida per ciascun tipo di patologia. Comunque sia, nel tuo caso, la migliore tecnica attuale che viene adottata è quella con dissezione ed emostasi mediante elettrocoagulazione. In attesa dell'intervento, puoi parlare con il Medico curante per una cura immunostimolante.
Un cordiale saluto
Dr. Raffaello Brunori

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la risposta,
Una cura immunostimolante me l'ha già prescritta il mio otorino, sto prendendo Bactoblis da 2 mesi ma non sta facendo alcun effetto, infatti adesso ho di nuovo la tonsillite e mi sto curando con l'Augmentin e il Bentelan.
Avrei un ultima domanda...in cosa consiste questa tecnica con dissezione ed emostasi mediante elettrocoagulazione che lei ha menzionato?
Grazie tanto, è stato gentilissimo a rispondermi.

[#3]  
Dr. Raffaello Brunori

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2008
L'intervento in questione consiste nello scollamento della tonsilla dalla sua loggia e dalla causticazione contemporanea dei vasi per impedire una eventuale emorragia. Tutto cio' lo dico in parole semplici, ovviamente.
Buona giornata
Dr. Raffaello Brunori