Sinusite cronica

Buongiorno.

Sono veramente sconsolato.

Ieri ho avuto una brutta notizia.

Un paio di mesi fa ho avuto, per qualche settimana, un acuto dolore persistente nei pressi di un molare dell’arca superiore devitalizzato una trentina d’anni fa.

Dopo radiografia, il mio dentista mi ha paventato una nuova cura canalare ma ha preferito prima fissarmi una Tac 3D perché aveva qualche dubbio.

Fatta la Tac venerdì.

Ebbene il mio dentista è parso piuttosto preoccupato in quanto l’esame ha evidenziato sinusite cronica proprio sul lato del dente devitalizzato.

L’infiammazione dei tessuti, per quel che ho potuto constatare anche io dalla Tac, parte dal dente devitalizzato fino ad arrivare almeno all’altezza dell’orbita oculare (non è stato possibile vedere oltre per i limiti della macchina ad uso odontoiatrico).

Gli spazi specularmente opposti sono invece liberi e non sembrano avere problemi, quindi sembrerebbe essere una sinusite monolaterale.

Viste queste immagini, il mio dentista ha definitivamente abbandonato l’idea di una nuova cura canalare suggerendo l’estrazione definitiva del dente devitalizzato, pulizia e trattamento della zona e nuova Tac a 5 mesi per constatare l’eventuale miglioramento dell’infiammazione dei tessuti.

Premesso che mi fido del mio dentista, che reputo una persona onesta (conoscevo suo padre e so che sono persone straordinarie) mi chiedo se non esista una tecnica nuova, un trattamento otorinolaringoiatrico da tentare per darmi una possibilità di conservare e salvare il dente devitalizzato.

La scelta di estrarlo mi appare una scelta decisamente drastica nonché una prospettiva demoralizzante considerando che ho appena 40 anni.

Mi chiedo infine se si possa preventivamente determinare, con un discreto margine di certezza, se la sinusite sia innescata dal dente incriminato oppure da altro fattore clinico che renderebbe quindi vana l'estrazione del dente.

Grazie.
[#1]
Dr. Raffaello Brunori Otorinolaringoiatra, Medico di medicina generale 32,6k 1,1k
Deve necessariamente sottoporre le immagini della tac ad un Otorinolaringoiatra per decidere il tipo di terapia da approntare nel suo caso, ovvero farmacologica o chirurgica. Purtroppo, da lontano, non posso esserle di aiuto. Un cordiale saluto

Dr. Raffaello Brunori

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test