Utente 138XXX
La bimba gode di buona salute, cresce e mangia regolarmente ma ha avuto 2 febbri molto alte (39,5°C/40°C) senza sintomi apparenti a distanza di 1 mese. Premetto che la bimba va al nido dove sicuramente è più facile uno scambio di virus e batteri. Portata dalla pediatra, la prima volta nota l'orecchio leggermente arrossato e l'esame in laboratorio della pcr ha dato il valore di 56 mg/L, sostenendo la natura batterica dell’infezione prescrive Agumentin per una settimana, la febbre cala e nel frattempo la bimba manifesta un leggero raffreddore. La seconda, invece,la pediatra nota la gola leggermente arrossata, l'esame in laboratorio della pcr ha dato il valore di 120 mg/L, sostiene di nuovo la presenza di una infezione batterica e prescrive Cefixoral per 10 gg. Dopo la somministrazione dell'antibiotico (12 ore) la bimba sfebbra e compaiono catarri nelle alte vie respiratorie.

Essendo alti i valori di pcr e quindi il sospetto di una infezione batterica, senza sintomi se non dopo la febbre (raffreddore, anche se non credo possa portare una febbre così alta), mi chiedo dove possa essere l'infezione? Dei leggeri arrossamenti di gola o di orecchio possono portare delle febbri alte?
C'è da preoccuparsi? Che esami possiamo fare per una verifica sullo stato di salute della bimba?

Grazie anticipatamente per la risposta

[#1]  
40088

Cancellato nel 2010

Gentile signora,
è normale che i bambini piccoli, che frequentano l'asilo nido si ammalino frequentemente di infezioni delle prime vie respiratorie( dagli esperti sono considerati normali fino a 5-6 episodi all'anno).Nei bambini piccoli, nella maggior parte dei casi,esse sono di natura virale; e,quindi, non necessitano di cure con antibiotici,che non hanno alcuna azione sui Virus.Le infezioni virali hanno un lato positivo: rafforzano e fanno maturare il Sistema Immmunitario!!
Infine: la PCR aumenta sempre,in presenza di qualsiasi infezione,e il valore alto non serve a distinguere un infezione virale da quella batterica. Non è scritto da nessuna parte.
Cordialmente

[#2] dopo  
Utente 138XXX

Grazie mille per la sollecita risposta.

Quanto possono durare le infezioni virali?e quanto si deve aspettare prima di somministrare un'antibiotico?
Nel caso specifico della bimba è solo un caso che abbia sfebbrato solo dopo 1 giorno di antibiotico?
E' possibile anche escludere un'infezione alle vie urinarie, dato che la bimba non aveva nessun problema di minzione e l'urina oltre ad essere chiara non aveva un cattivo odore?

Scusi se faccio tante domande ma sono una mamma preoccupata!!!!

Grazie ancora

[#3]  
40088

Cancellato nel 2010
Le infezioni comuni delle prime vie respiratorie, nei
bambini piccoli, durano circa 2-3 giorni. Pertanto,
secondo le Linee Guida Pediatriche,è consigliabile aspettare 2-3 giorni prima di prendere in considerazione l'opportunità di somministrare Antibiotici, perchè, di regola,dopo tale periodo,si ha lo sfebbramento spontaneo. Rispondo alla seconda domanda.
Nei bambini piccoli,che ancora non indicano i sintomi di
un Infezione delle vie Urinarie(stimolo a urinare spesso e bruciore nell'urinare),và sospettata tale infezione quando perdono l'appetito e non aumentano di peso,oltre al cattivo odore dell'urina.
Cordialmente

[#4] dopo  
Utente 138XXX

grazie mille per le rassicurazioni!!!!