Utente 140XXX
Buongiorno, a mia figlia di 2 anni, è stato diagnosticato il dito a scatto già da tempo (trattasi del pollice).
Un giorno facendo giochi manuali, quali ad esempio il pongo, il pollice si è disteso, provocandole dolore. Ha pianto per molti minuti finchè ad un certo punto il pollice si è ripiegato e non ha più pianto.
Oggi all'asilo è successa la stessa cosa, il pollice si è sbloccato.
Come devo comportarmi in questi casi? Si vede che ha dolore?
Grazie.

[#1]  
Dr. Giuseppe Internullo

36% attività
4% attualità
16% socialità
CATANIA (CT)
ENNA (EN)
CALTAGIRONE (CT)
GELA (CL)
RAGUSA (RG)
AGRIGENTO (AG)

Rank MI+ 56
Iscritto dal 2009
Guardi questa è una patologia che può colpire i bambini così piccoli e a volte è presente sin dalla nascita. Guardi in alcuni casi si può arrivare anche all'intervento solo però dopo aver provato cure mediche. Le suggerisco di consultare un chirurgo della mano della sua zona.
Dr. Giuseppe  INTERNULLO
www.chirurgiadellamanocatania.com

[#2] dopo  
Utente 140XXX

Grazie della risposta.
Ho omesso di scrivere che la visita da un ortopedico-chirurgo l'ho già fatta, il quale mi ha detto che verso i tre anni andrà fatta l'operazione.
Il mio dubbio era semplicemente sul cimportamento da adottare nel caso si verifichi come l'altro giorno che il dito si sblocchi provocando dolore alla bimba.
Devo cercare di riportarlo alla posizione piegata (che è quella che non le provoca dolore) o quando si raddrizza sarebbe meglio bloccarlo?
Grazie ancora.