Utente 446XXX
Gentile Dott./ssa,mio figlio di quasi 5 anni(li compirà il 28 di questo mese)ha ripetuti episodi febbrili dal 2° anno di età, circa un mese di distanza o poco più uno dall'altro sia in inverno che in estate e sempre preceduti da mal di gola, placche,tonsilliti, farinfiti e laringiti, non tutti contemporanei.Va a scuola dall'età di 3 anni e questo certo ha incentivato un pò gli episodi.Le cure sono state svariate:tachipirina al rialzo temp. sempre o ibuprofene; Niflam supp.quando occorre;antibiotici dopo il 3°giorno di febbre:zitromax o augumentin;spesso fino all'anno scorso gli davo anche bentelan e la febbre scendeva subito e andava via; Lantigen il primo anno di malessere e broncovaxom lo scorso anno;Disperazione:omeopatia di ogni genere compreso SULFUR, nulla da fare, continua.Naturalmente intanto si va di continuo a fare esami:mononucleosi, negativa ,epatiti B e C negative,(in famiglia ci sono stati dei casi, non noi genitori)tamponi faringei ripetuti, negativi;esami del sangue di routine ok.Quest'estate ai soliti di emocromo completo,(dove è risultato LINFO %57.1+ e NEUTRO 1.71-; HCT 34.4- ed RDW-SD35.7-)abbiamo aggiunto tsh, free t36,5-t4 15,2 anti TBG 19,37, TPO16,87, TAS 7,P.C.R.00, IgA (attg-iga) neg.ed EMA Ab.Antiendomisio metodo IFA neg.Alcuni di questi esami specifici sono stati aggiunti per una ulteriore diagnosi di dermatite atopica recidivante ad un dito e vitiligine diagnosticata da un medico e nevo acromico da un altro riscontrato sul fianco alto sx.Devo essere disperata come mamma o no?
Venerdi è stato visitato perchè ha spesso la tosse, diagnosi laringite!Oggi ha la temperatura alta e lamenta dolori alla bocca(ancora devo accertarmi se è fari/lari o placche(premetto che sono diventata un esperta........purtroppo!) Abbiamo provato, come medicina alternativa anche la Digitopressione, con la quale riesco a fare sparire le placche, il mal di gola, a volte a farlo sfebbrare ma ahimè, non a debellare il tutto.Che devo fare?
Vi prego aiutatemi!
Ho in casa la dose per Polimod ma la pediatra mi consiglia di nuovo Broncovaxom....
Spero di non essere stata troppo lunga nell'esplicitare il tutto.
Aspetto con ansia una vostra risposta.
Clea Di Giovanni

[#1] dopo  
Utente 446XXX

Buongiorno,sono felice che sia stata già pubblicata.
Come prevedevo mio figlio ha le placche sulla parete tonsillare dx,almeno ad occhio nudo vedo solo questo, e una piccola infezione tipo afta, sotto la lingua;anche se sono contraria ho dato subito l'augmentin ieri sera stessa;la febbre si mantiene sui 38°/38,2(di solito staziona a 39°/40°).
Cosa faccio appena passerà la febbre? Devo dare il Broncovaxom o Polimod?
Può essere utile in questo momento l'aerosol?
Posso fare altri accertamenti oltre quelli già fatti?
Grazie.

[#2] dopo  
Utente 446XXX

scusate, ma perchè non mi risponde nessuno?

[#3] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
8% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
Ah..calma , calma! A me la comunicazione è arrivata stamattina. Perchè mai non dovrebbero rispondere? Parecchi colleghi non sono sempre on-line e magari neppure hanno tempo. Dunque...ricapitolamo.

Può darsi che le continue somministrazioni di antibiotici "ad capocchiam" gli abbiano anche dato resistenza.

Nella mia piccola esperienza di 10 anni di pediatria ospedaliera posso dire che ho fatto anche una segnalazione alla commissione farmaci perchè l'azitromicina si comportava in questo modo: rapido miglioramento e successivo scatenamento dopo 3-5 giorni di un putiferio con reazione di aggravamento. Quindi diciamo che come farmaco è abnorme nelle risposte, è aggressivo e sopprime al punto da far ribellare l'organismo..

Mi chiedo se quelle che lei chiama "placche" non siano depositi di fibrina in tonsille criptiche (spugnose). Un pus in coltura...beh qualche germe dietro lo deve avere per forza. A meno che il tampone non sia stato fatto bene, non sia stato fatto in corso di terapia "mascherando" il tutto.
La "spremitura" delle tonsille non è sempre ben accetta nè consigliata, ma in qualche caso, per fare un tampone per bene, bisogna andare sulle tonsille con una speciale palettina che leggermente "spreme" la tonsilla per snidarne i germi; da toccare poi col tamponcino.

Prima di parlare di vitiligine, poi, chiederei consulto ad un altro dermatologo o anche ad un altro pediatra, esistono forme che si rassomigliano ma non sono vitiligine e non per ultima potrebbe essere una micosi.

Sulfur omeopatico non è una panacea. Ci sono rimedi specifici a seconda delle caratteristiche della tonsillite, della febbre, della sete, del dolore, del miglioramento col caldo e col freddo. Ci sono drenanti, oligoelementi e quant'altro. Ad esempio c'è TONSILLA SUIS INJEEL fiale
C'è MUCOSA COMPOSITUM fiale, Streptococcus haemolyticus injeel ecc ecc.

Per ora la cosa migliore è rifare il tampone con coltura ed antibiogramma presso altra struttura, magari in un laboratorio associato ad una clinica pediatrica, perchè hanno maggiore esperienza su come fare.

Cerchi inoltre di far parlare il bambino, perchè i problemi alla gola si manifestano di più quando non si riesce ad esprimere un malessere, a parlare di una situazione, quando qualcuno "gli toglie il boccone di bocca" che può essere anche un boccone affettivo, come ad esempio l'arrivo di un fratellino o una sorellina ecc ecc. Poi di ipotesi ne possiamo fare all'infinito. Faccia fare con i successivi controlli ematologici anche la PCR, STREPTOZYME, TAS, IMMUNOGLOBULINE. Faccia fare anche una visita otorino al piccolo per il semplice motivo che un ingrossamento delle tonsille può compromettere la funzione uditiva.

Stia tranquilla che ci siamo da questa parte e ci sono tanti colleghi molto più esperti di me che le risponderanno in modo anche maggiormente competente e magari mi contesteranno pure, com'è normale tra ni in un rapporto costruttivo; la sola finalità è di poter essere d'aiuto a voi. Vedrà, sia ottimista che tutto si può ricolvere. La saluto cordialmente

[#4] dopo  
Utente 446XXX

Mi scusi tanto, ma avevo proprio bisogno di una risposta confortante,perchè quando si sente parlare di problemi alle tonsille, la prima cosa che ti dicono è:"sicuramente sono da togliere"!ed io non ho proprio intenzione di farlo.
Allora.Rileggendo bene, riguardo l'azitromicina...tutto vero, quelli da lei descritti sono stati i risvolti della terapia ed infatti ogni volta ricorrevamo poi al bentelan!
Riguardo alla fibrina sulle tonsille!!!non ho mai sentito parlare alla mia pediatra in questi termini, di cosa si tratta? Che le sue tonsille sono spugnose, me lo ha detto la terapista di digitopressione (qui però siamo su tutt'altro modo di intendere!)
Il tampone faringeo è stato fatto per ben 3 volte così come da lei descritto ed il risultato è stato sempre negativo.
A luglio di quest'anno abbiamo già fatto fare Emocromo(come precedentemente scritto) e quant'altro;dovrebbe ripeterli?
P.C.R.=.00 (0.00 -0.50)
ves 1.6
tas 7 (0 - 200)
igA (aTTG-IgA) negativo
cosa devo aggiungere?
Sulla vitiligine ho avuto giò 2 consulti: il primo da un privato, diagnosi:vitiligine;
il secondo alla dermatologia del Policlinico(erano 2 dott.sse) nevo acromico;la pediatra aveva in primis diagnosticato:micosi! Si immagini quante pomate ho comprato! E tutto è sempre come prima, la macchia è poco più larga rispetto al suo esordio.
Allora, tirando le somme oggi porterò il bimbo dall'ORL in studio,e vedrò questa volta cosa dirà( è il 4° da quando è nato, non hanno riscontrato mai niente e gli esami sono stati sempe ok, anche quelli contro le allergie e/o intolleranze).
Poi le farò sapere.
Grazie tante, siete un sostegno forte per tutte noi mamme.grazie.

[#5] dopo  
Utente 446XXX

Lasciando sempre come prioritario il consulto per il bambino, desidererei sapere, appena è possibile, per quanto mi riguarda personalmente,se con un varicocele pelviso, quale ho, mi può essere difficile avere un' altra gravidanza, dato che da un pò di mesi ci proviamo e ancora non arriva; premetto che la diagnosi del varicocele mi era stata fatta prima del precedente concepimento.
E' grave averlo?Fortunata prima? O cosa?
Grazie.

[#6] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
8% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2007
se già ha avuto una gravidanza vuol dire che il varicocele non la ostacola. NOn bisogna "provarci" perchè lo stress a volte ..rende difficile la cosa. Controlli piuttosto se rispetto a prima il varicocele è sempre della stessa entità.

Nelle tonsille "spugnose" si accumulano depositi di fibrina, biancastri, come placchette, che sembrano pus. Impossibile, ripeto, che sia tutto negativo con vero pus. Perchè non lascia (sempre osservando il tutto con prudenza) le cose come stanno? ssia che il piccolo si faccia tranquillamente la sua febbre, a casa, al calduccio, per tre quattro giorni senza dare assolutamente niente, lasciando l'organismo LIBERO di farsi le sue difese, le sue reazioni e risolverle? Se è tutto negativo perchè mai dare antibiotici? Osservi poi il bambino più che il termometro perchè ci sono bambini che con febbre a 37,5 sbarellano, altri che con 39 continuano a giocare. Se il piccolo suda, beve e urina e non ha altri sintomi, rispetti la febbre, non gliela faccia subito scendere con questa maledettissima tachipirina sempre pronta a salvare i medici dalle chiamate dei genitori e dalle preoccupazioni..

Nevo? Vitiligine? Micosi? Oppure semplice "incontinentia pigmeti" ?
Santo Dio ma una micosi si può facilmente escludere/confermare con la lampada di Wood. E meno uno....

Mi faccia sapere! se vuole anche sulla mia mail privata (citi il suo numero utente); spesso, appunto non ho tempo per andare sul forum medico ma guardo solo la mia posta Pozzi.Agnese@libero.it
Cordialità

[#7] dopo  
Utente 446XXX

Grazie per la sua disponibilità.
Sono stata dalla Dott. di ORL e questa è stata la diagnosi: "ripetuti episodi tonsillari resistenti a terapia.In atto tonsillite purulenta con piccole placche .........(non leggo bene) e linfonodi infiammati." All'incirca così! La ORL, visionando gli ultimi esami, non ha trovato nulla di anomalo, "perfettamente sano!" ha detto.Persino il Titolo 7 conferma che l'organismo non ha mai incontrato uno streptococco o altri batteri.Quindi, a parere suo, la cosa migliore da fare è dare uno immunostimolante,tipo Polimod, per aiutare il sistema immunitario a reagire, e curare di volta in volta gli stati febbrili, per quello che si presentano e ...........aspettare che il bimbo cresca un altro pò e passerà tutto! Di tonsillectomia non ne ha parlato completamente.......meno male!
Oggi, cmq, al secondo giorno di Augmentin, la febbre è scomparsa e le placche sono di parecchio diminuite. La prossima settimana, alla completa guarigione, inizierò il primo ciclo di 10 giorni e vedremo i risvolti. Lei concorda?
Riguardo al metodo da lei suggerito per avere certezza sulla diagnosi della micosi, ne parlerò alla pediatra.

Riguardo alla gravidanza......lunedì 1 ottobre, mi recherò dal ginecologo e risolverò quest'altro caso; le farò sapere.
Grazie di nuovo.

[#8] dopo  
Utente 446XXX

Buongiorno, eccomi d nuovo più disperata che mai!
Ieri sera, al terzo giorno di Augmentin, è salita di nuovo la temperatura38,6°!Come mai? Le placche sono diminuite, infatti ieri mattina ne aveva qualcuna solo sulla tonsilla a sx!
Ho dato la tachipirina e durante la notte la temp. è scesa.....ora però è di nuovo caldo!Sta risalando!Da non crederci.Devo continuare con questo antibiotico o lo cambio?Do la bentelan?Che devo fare?
Cmq, non ci sono in atto altri malesseri,tipo raffreddore o tosse, ieri ha di nuovo cominciato a schiarirsi la gola per il fastidio, e questo è il suo tipico atteggiamento di quando comincia a stare male.Ma dopo 3 giorni di antibiotico si ricomincia?
Aiutatemi!!!!!