Utente 900XXX
Salve,
attualmente risiedo all'estero e sono in attesa del primo figlio. L'iter dell'ospedale presso cui partorirò (così come quello di qualunque altro ospedale in città) prevede che il bambino, salvo precise volontà dei genitori, venga vaccinato contro epatite B e BCG (tubercolosi) al momento della nascita. Altresì si effettua una iniezione di vitamina K. Al settimo mese viene richiesto alle madri in attesa di compilare il cosiddetto "Birth Plan", in cui è opportuno specificare il consenso o il diniego a questa consuetudine. Personalmente sono molto confusa. In Italia credo di aver capito che le vaccinazioni sono sconsigliate prima del compimento del sesto mese, ma mi chiedo sempre se sia corretto e soprattutto perché altri Paesi si comportino diversamente. Quali rischi si corrono in caso di mancata vaccinazione? Se invece decidessi di vaccinare mio figlio alla nascita a quali rischi andrebbe incontro? La vitamina K è preferibile venga somministrata tramite iniezione o gocce? Ed è indispensabile?
Grazie dell'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
0% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2012
Buongiorno Signora,
purtroppo le informazioni che ci da non sono complete!
di quale paese si tratta? perchè lescelte vaccinali possono essere diverse...
in ogni caso per semplificare direi
1) la vitamina k intramuscolo alla nascita va sicuramente fatta, non ci sono dubbi.
2) la vaccinazione per le eptite B si fa alla nascita solo se la mamma è hbsag positiva; se la mamma non ha la epatite B ed è sicura la vaccinazione alla nascita non ha senso.
le strategie di vaccinazione italiane prevedono la somministrazione del vaccino per le epatite B partendo dal 3 mese in poi (6 poi 9.......)
spero di essere stato chiaro
un saluto
Dott. Lorenzo Giacchetti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#2] dopo  
Utente 900XXX

Gentile Dr Giacchetti,
la ringrazio per il pronto riscontro. Per completezza d'informazione le specifico che al momento risiedo in Cina, per la precisione a Pechino. Non ho l'epatite B, anzi mi sono sottoposta alla vaccinazione epatite A+B lo scorso anno. Per la tubercolosi, è una vaccinazione necessaria? Quando è prevista secondo la prassi italiana?
Grazie mille ancora per l'attenzione.