Utente 546XXX
salve..sono la mamma di un bimbo di due mesi e 14 giorni...è un bimbo allattato col latte aritificiale e proprio per questo vi chiedo un parere...la mia pediatra dice che non esistono delle tabelle sulla quantità di latte da dare al mio bambino...lei mi dice di seguire un unico criterio...quando comincio a vedere che il mio bimbo beve tutto il latte che c'è nel biberon..non lasciandone neanche una goccia..e magari lagnandosi appena lo finisce..vuol dire che devo cominciare ad aggiungere...alla poppata successiva...aggiungo mezzo misurino di latte e 15 ml di acqua...a me pare un po' strano..anche perchè mio figlio veramente se lo scola sempre tutto il latte e che faccio ogni volta aggiungo????ora siamo arrivati a 180 di acqua e 6 misurini di latte...mi sembra troppo...anche perchè se leggo le tabelle riportate nelle confezioni del latte..mio figlio sta prendendo molto di piu'....attualmente mio figlio pesa circa 5.150.kg...alla nascita pesava 3.070...(è nato il 31 gennaio..cn due settimane in anticipo e col calo fisiologico è arrivato a 2810)..e fa 5 poppate al giorno...come mi devo comportare secondo voi?inoltre mi ha vietato camomille e tisane x il bimbo...mio figlio dorme poco...speravo di potergli dare un po' di camomilla..per farlo rilassare un po'...!!!e poi ogni tanto ha problemi nel fare la cacca...e ha molta aria nella pancia...la cacca ultimamente la fa solo se lo stimolo e non sempre la fa!!!!!puo' essere legato al fatto che mangia troppo????ho cambiato anche il latte per verificare se fosse legato a questo...prendeva humana 1...e poi ha preso il neolatte..!spero possiate aiutarmi...grazie

[#1] dopo  
Dr. Serafino Ciancio

24% attività
0% attualità
12% socialità
COPERTINO (LE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
La Sua pediatra ha ragione: si deve proporre a bere tanto latte che il bimbo ne lasci poi nel poppatoio un sorso. In genere il volume assunto pro die è di 1/10 del peso + 250 ml (che è quota fissa +/- il 15% .
Il controllo della correttezza si ottiene valutando l'accrescimento e il comportamento del lattante
Nella valutazione si deve considerare "l'allineamento genetico ai genitori".La mia ottima collega l'aiuterà.
Sia serena.
Dr. Serafino Ciancio

[#2] dopo  
Dr. Serafino Ciancio

24% attività
0% attualità
12% socialità
COPERTINO (LE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
La Sua pediatra ha ragione: si deve proporre a bere tanto latte che il bimbo ne lasci poi nel poppatoio un sorso. In genere il volume assunto pro die è di 1/10 del peso + 250 ml (che è quota fissa +/- il 15% .
Il controllo della correttezza si ottiene valutando l'accrescimento e il comportamento del lattante
Nella valutazione si deve considerare "l'allineamento genetico ai genitori".La mia ottima collega l'aiuterà.
Sia serena.
Una insufficiente introduzione di lette e dunque di acqua con nutrienti equilibrati deve essere considerata possibile causa di stipsi.
Dr. Serafino Ciancio

[#3] dopo  
Utente 546XXX

che vuol dire allineamento genetico ai genitori?e poi possibile che per far fare la cacca al mio bambino debba sempre stimolarlo..??tempo fa la faceva da solo...ora sembra farla solo se lo stimolo quando vedo che si lamenta...non vorrei si abituasse ad essere stimolato...possibile che sia perchè deve prendere piu' latte,visto che lei dice che un'insufficiente introduzione di latte e acqua puo' dare stipsi??magari aggiungendo un altro mezzo misurino e 15 di acqua potrebbe migliorare la situazione?l'acqua da sola gliela posso dare ogni tanto?la pediatra dice di si...ma poca...tipo 30 ml...mentre niente camomilla...la prego di rispondermi a queste ultime domande....perchè sono convinta che il mio bimbo se facesse normalmente la cacca e avesse un po' meno aria...forse comincerebbe a dormire di piu' e meglio.grazie ancora

[#4] dopo  
Dr. Serafino Ciancio

24% attività
0% attualità
12% socialità
COPERTINO (LE)

Rank MI+ 36
Iscritto dal 2009
Allineamento genetico:
poniamo che da una madre non alta e da un papà super fusto nasca una bimbo di peso normale; se il bimbo cresce per rincorrere la corpoerità del padre, ha bisogno di mangiare più della media indicata sulla tabella della scatola di latte.
Smetta di stimolare il bimbo, aumenti la quota di latte conservando il corretto rapporto di diluizione. La stipsi (scibale dure evacuate ad intervalli maggiori di tre giorni) ne riperleremo.
Non le ho suggerito di annacquare il latte,ma di aumentare il volume alla corretta concentrazione: un misurino/30 ml di acqua. Se il bimbo ne gradisce 16 ,l, lei ne butterà 14.


Dr. Serafino Ciancio

[#5] dopo  
Utente 546XXX

quindi se vedo che si dispera e che cerca di fare la cacca lo devo lasciar stare?non devo stimolarlo? anche lei è contrario alla camomilla?comunque mio padre è alto 1,94..mio fratello 1,90...mia madre 1,58 e io 1,70...mio marito 1,83...il padre 1,76..e la madre 1,58...non so quale corporeità rincorre mio figlio..ma una domanda stupida...mio figlio fin dalla nascita ha sempre avuto delle mani enormi e delle dita lunghissime...questo è un indicatore di altezza o non vuol dire nulla?è semplice curiosita'!!!!grazie ancora...ora proviamo a darlgi un po' di piu' di latte visto che se lo scola tutto...magari forse riuscirà a fare la cacca da solo...grazie mille per la sua disponibilità!!!!

[#6] dopo  
Dr. Lorenzo Giacchetti

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
4% attualità
20% socialità
SVIZZERA (CH)

Rank MI+ 76
Iscritto dal 2012
Gentile Mamma,
l'alvo stitico è molto frequente nei neonati allattati con latte artificiale e nella fase neonatale non ci sono rimedi farmacologici da adottare.
Per quantto riguarda le dosi, mentre nell'allattamento al seno è il neonato a decidere le quantità da assumere, in quello artificiale deve essere lei a proprorgliele.
Inoltre l'unico dato sulle quantità da assumere deve essere oltre la fame del neonato un ottimale accrescimento ponderale secondo i percentili.
cumunque generalmente una dose adeguata varia tra i 140 e 180 ml/kg/die.
cordiali saluti
Dr. Lorenzo Giacchetti
Specialista in Pediatria - Neonatologia e Patologia Neonatale, Varese.
Capoclinica Pediatria Ospedale di Lugano (Svizzera)

[#7] dopo  
Utente 546XXX

ok...quindi come mi ha consigliato il Dr. Ciancio...dovrei evitare di stimolare il mio bimbo per fargli fare la cacca...ma come faccio visto che attacca a piangere disperato?e a volte vedo che si sforza a vuoto?forse dovrei aumentare le dosi di latte e acqua...?magari lo aiuterebbero ?attualmente lui prende 180 di acqua e 6 misurini di latte...pero' vedo che se lo beve tutto...magari se passassi a 195 e 6.5 di misurini..forse si sbloccherebbe con la cacca perchè ha assunto la giusta proporzione di latte e acqua...?il bello è che lui ha sempre assunto latte artificiale e inizialmente faceva la cacca anche due tre volte al giorno da solo...invece piano piano ha diminuito e ora ultimamente la fa se stimolato un pochino...!!!non vorrei si abituasse e infatti vorrei seguire il consiglio del dottor Ciancio...ma se poi non la fa per tre giorni di seguito???e se piange e si dispera perche' non riesce??come ho scritto prima,sono convinta che se mio figlio riuscisse ad eliminare il problema della cacca e a volte anche della molta aria in pancia...dormirebbe di piu' e farebbe sonni piu' tranquilli...invece spesso si sveglia all'improvviso e cerca di espellere l'aria che ha in pancia...o di fare la cacca.
per il latte continuo a dargli 180...anche se ho provato a dargli 200 e si è scolato anche i 200...pero' ho il terrore di sovraccaricarlo di latte...di disturbarlo ancora piu' di quanto già non lo sia.. e di farlo ingrassare troppo..lui è nato di 3.070 kg(cn due settimane in anticipo)...ha avuto un calo passando a 2.810...e attualmente pesa sui 5.150kg...(è nato il 31 gennaio..quindi ha circa 2 mesi e mezzo)...