Utente 133XXX
Buongiorno,
volevo sottoporvi una domanda riguardo la mia figlia più grande di 25 mesi. Premetto che il 20 luglio è nata la sua sorellina, quindi magari è anche il periodo, però è da qualche settimana che ogni volta che andiamo a trovare qualcuno o usciamo con qualcuno per poco tempo piange disperata quando dobbiamo tornare a casa.. Lo fa con tutti: nonni, zii e anche amici!
Se andiamo a trovare qualcuno e ci fermiamo a mangiare e stiamo parecchie ore va via serena e tranquilla, se invece andiamo a trovare qualcuno solo per un'oretta quando va via fa delle scene disperate dicendo che vuole stare con quella persona. Come mai? Non riesco a capire il motivo!
Oggi è successo con i nonni, che sono passati da casa per 10 minuti giusto per salutarci e quando se ne stavano andando ha cominciato a piangere disperata tanto che alla fine la nonna l'ha portata con lei!

Non so come farle capire che non possiamo 'insediarci' a casa delle persone ogni volta, ma che si possono anche andare a trovare stando solo per poco tempo!

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
gentile signora
la nascita di un fratellino o sorellina può comportare in alcuni bambini,particolarmente sensibili,disagi psicologici.E' importante evitare di dirigere particolari attenzioni alla sorellina,mettendo,involontariamente, da parte la bimba più grande .In questo nuovo contesto familiare bisogna dedicare maggiore attenzione e manifestare più affetto alla primogenita. La bambina grande potrebbe sentirsi detronizzata dalla sorellina mancandole quelle attenzioni particolari ed esclusive da parte dei genitori.La faccia sentire partecipe durante l'allattamento e nei momenti in cui si dedica alla piccolina.Il disagio psicologico col tempo passerà, sopratutto quando la bambina si sarà affezionata alla sorellina
un cordiale saluto
Dr. Gaetano Pinto