Utente 808XXX
Gen. dr, 15 giorni fa ho partorito. Il mio avrebbe dovuto essere un parto naturale, invece è stato molto particolare: domenica sera perdita del tappo mucoso, da lunedì a giovedì contrazioni ( prodromiche) molto dolorose, venerdì rottura manuale delle membrane, stimolazione con ossitocina, ma impossibilità di raggiungere una dilatazione superiore a 9 cm, pure dopo 12 ore di travaglio. La 13esima è stat dedicata alla fase espulsiva, impossibile.POi si è proceduto a cesareo.
In seguito i medici mi hanno detto che il parto naturale non è stato possibile per distocia lombo sacrale. Può spiegarmi di cosa si tratta? Sarebbe stato possibile accorgersene prima?

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Gentile signora
per distocia si intende una alterazione del normale meccanismo del travaglio di parto.Queste alterazioni possono essere dinamiche,cioè dovute alla mancata progressione del feto ,per esempio inerzia uterina,oppure meccaniche,cioè dovute a problemi vari che ostacolano il passaggio del feto attraverso il canale del parto.Alcune distocie possono essere prevenute ma altre no.
cordiali saluti
Dr. Gaetano Pinto

[#2] dopo  
Utente 808XXX

grazie dr,ma la dicitura "lombo sacrale"non aiuta a capire di quale distocia si sia trattato?

[#3] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
probabilmente di un bacino stretto che non permette il passaggio del feto
Dr. Gaetano Pinto