Utente 289XXX
Gentile Dottore, mi permetto si scriverle, per chiederle un chiarimento. Ho ritirato il referto di mio figlio 5 anni che il 24 gennaio si è sotto posto a EEG nel sonno, consigliato per episodi di convulsioni febbrili.
Ho contattato il pediatra che non ha saputo darmi un’interpretazione della descrizione e dell’interpretazione del dottore che ha visionato il referto.

Mi permetto di inoltrarle quanto riportato:
Descrizione: “Tracciato alla veglia e del sonno spontaneo (fasi 1-3 nrem).
Durante la veglia si riconosce, a tratti, un’attività di fondo a circa 8 hz, simmetricamente ripartita.
Segue l’addormentamento: durante il sonno si riconosce una simmetrica ripartizione delle fisiologiche figure transient e dell’attività lenta. Durante le prime fasi si riconoscono sporadiche figure in forma di punte trifasiche in sede occipitale sinistra.”

Interpretazione: “Tracciato del sonno (fasi 1-3 nrem) con focus di punte trifasiche in sede occipitale sinistra, a tenue espressione grafica.”

Ovviamente non ho idea se siano stati riscontri problemi o meno. POtrebbe darmi una delucidazione per tranquillizzarmi?
La ringrazio anticipatamente

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Gentile signora
a parte la risposta del tracciato,che può dare una indicazione grossolana,è opportuno fare controllare direttamente il tracciato a un neurologo pediatra.
cordiali saluti
Dr. Gaetano Pinto