Utente 290XXX
Buongiorno dottori, le scrivo in merito a un dubbio che ho su mio figlio minore che ha appena compiuto (il mese scorso) 12 anni e il primo ha 17 anni e mezzo. Sia io che mia moglie notiamo che ha avuto negli ultimi mesi un cambiamento psichico e fisico evidente e ha sicuramente gia iniziato lo sviluppo puberale in quanto ha una lieve crescita di peli pubici e del pene. Dalla visita del pediatra abbiamo avuto conferma di tutto questo e la crescita è in linea con la media per la sua età, sia come dimensioni dei genitali che in altezza. Abbiamo scoperto che ha fatto a nostro figlio più grande delle domande sulla masturbazione e sullo stimolo a praticarla ma ha anche detto che non si sente a suo agio a farlo come dicono i suoi compagni e ha provato solo 2 o 3 volte!! Sicuramente è una cosa soggettiva ma per mio figlio grande alla sua età era una cosa che faceva a volte e si sentiva a suo agio, come è normale credo per molti maschi. Con lo sviluppo fisico è normale avere lo stimolo a masturbarsi? A che età inizia oggi nei maschi questa pratica? Ringrazio in anticipo e buon lavoro. Paolo

[#1] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Gentile signore
la invito a leggere la mia news sulla masturbazione infantile,potrebbe aiutarla a chiarire i suoi dubbi
cordiali saluti
Dr. Gaetano Pinto

[#2] dopo  
Utente 290XXX

Buongiorno dottore, ho letto con molto interesse il suo articolo che non avevo mai visto prima. Secondo lei è normale quindi che abbia l'istinto a masturbarsi a 12 anni? E' normale che abbia poi sensi di colpa e disagio dopo averlo fatto? E' frequente nei preadolescenti questa cosa? Grazie di tutto e buon lavoro.

[#3] dopo  
Dr. Gaetano Pinto

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
0% attualità
20% socialità
NOCERA INFERIORE (SA)
TORRE ANNUNZIATA (NA)

Rank MI+ 68
Iscritto dal 2011
Egregio signore
il tutto fa parte del normale sviluppo psico cognitivo del bambino.Sono tappe normali della crescita e servono a rafforzare l'identità personale.I genitori devono essere a conoscenza di tutto questo e devono cercare di non interferire per non creare sensi di colpa immotivati
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Gaetano Pinto