Utente 226XXX
Gentile dottore,
sono mamma di tre splendidi bambini, il primogenito nato nel 2010 e due gemellini nati quest'anno a maggio.
quest'ultimi sono di sesso diverso, alla nascita avvenuta a 36 settimane avevano un peso pressochè identico il maschietto 2,680 kg la femminuccia 2,690 kg.
durante i primi giorni aveva grossissime difficoltà con il maschietto che nn voleva prendere il biberon ed era nettamente inferiore di peso rispetto la sorellina che era famelica e molto "rotonda".
successivamente al maschio è stato diagnosticato un RGE che ora a sei mesi è nettamente migliorato tant'è vero che la situazione da due mesi a sta parte si è capovolta in maniera x me preoccupante.
lui beve 4 biberon da 230ml e ho inserito la fruttina durante il giorno, accoglie bene il cucchiaino da subito e trangugia il boccone senza nessuna difficoltà, pesa 7,700 kg.
la piccola invece è diventata inappetente possono trascorrere nella nottata 11/12 ore e nn ha appetito, riesco a darle solo 150 ml di latte 4 volte al giorno, e la fruttinna lei nn la mangia perchè nn apre la bocca alla vista del cucchiaio e soprattutto sbatte il boccone completamente fuori. pesa 6.600 kg
ha una lingua "importante", nn sta completamente dentro la bocca ma la pediatra mi ha detto che a suo avviso nn è una situazione di macroglossia, solo che è un grosso impedimento allo svezzamento, in più ha sempre sonno, mentre mangia sbadiglia è svogliata e si addormenta subito dopo, dorme su 24 ore almeno 18 e nn cerca il cibo ma bensì il lettino!
mi dica se secondo lei è una condizione normale a questi mesi, oppure dovrò tribolare sia per farla mangiare che per farla bere.
grazie del suo parere e scusi la prolissità del messaggio.
mamma preoccupata

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Gentile Signora
le sue spiegazioni non sono affatto prolisse, stia tranquilla;
se la piccola ha avuto un rallentamento della crescita relativo alla SUA specifica curva di accrescimento (e non rispetto al fratellino), di certo, anche senza allarmarsi, sarebbe necessario approfondire le cause tra le quali potrebbe ad esempio esserci un ipotiroidismo che raggrupperebbe tanto l'inappetenza, che la sonnolenza..che la "macroglossia" . Basterebbe fare un dosaggio ormonale, tenendo conto dei valori rispetto all'età, tanto per cominciare ad indagare.

Cordiali saluti
Dott.ssa Agnesina Pozzi

[#2] dopo  
Utente 226XXX

buongiorno dottoressa,
grazie della sua risposta.
Le volevo chiedere ancora una cosa, gli esami tiroidei nn vengono effettuati alla nascita come screening neo natale, proprio per porre rimedio tempestivamente a problemi tiroidei?
grazie