Utente 808XXX
Gent.mo dottore,
avrei un quesito che riguarda mio figlio di quasi 14 mesi. Forse per combinazione, comunque da quando ha effettuato l’ultima dose di vaccino esavalente, a fine novembre ’13, a partire da due giorni dopo il vaccino ad ora, oggi compreso, ogni 20 giorni circa manifesta febbre a 38° per due giorni circa, in calo dal terzo in poi. Per ora lo abbiamo trattato solo con tachipirina e il pediatra ha ipotizzato si trattasse di problemi alla gola. L’unico sintomo è la febbre, perché poi non ha né raffreddore, né tosse, né altro, almeno apparentemente; solamente nei giorni in cui ha febbre, sporadicamente, ha vomitato dopo aver mangiato(una volta in due giorni), ed ha minore appetito. Inoltre si pizzica il collo con le dita, ma non si capisce se lo faccia solo per gioco....Dal momento che questa è la quarta volta, nel giro di due mesi, che è malato, mentre prima di novembre non ha mai avuto nulla (allattamento misto fino all’11 mese), vorrei che mi desse il suo parere su cosa potremmo fare. Segnalo anche che nell’ultimo mese ha assunto sciroppo di immunotropina e ha continuato con le solite gocce di fluoD3.
Grazie, cordiali saluti

[#1] dopo  
Dr. Agnesina Pozzi

48% attività
4% attualità
20% socialità
()

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2007
Non mi dilungo sugli effetti delle vaccinazioni, di cui ho già trattato, certo è che il vaccino mette a dura prova i piccoli; causando questi ed altri problemi.

Mi preme dire però che le febbri vanno rispettate e lasciate al loro decorso naturale: Se i piccoli sudano, bevono, urinano ed hanno un comportamento normale anche se magari un po' giù di tono, bisogna lasciare in pace la febbre, perché attraverso questa (causata dall'incontro con i vari germi) si formerà la competenza immunitaria del futuro.
Bisogna osservare il bambino e non il termometro,perché ci sono bambini che continuano a giocare tranquillamente anche con febbroni a 40 e bambini che con 38 sono molto abbattuti. Basta osservarli con cautela ed evitare gli antipiretici 8dandoli solo in casi estremi e dico estremi) perché non sono caramelle e, oltre ad interrompere un normale processo fisiologico, possono anche causare seri danni.

Adesso servirà un po' di tempo affinché passi la febbre, auguratevi che risalga ancora ma assolutamente non date tachipirina; servirà anche a capire l'andamento VERO della febbre, cosa che eventualmente aiuterà in una eventuale diagnosi.

Cordiali saluti
Dott.ssa Agnesina Pozzi