Utente 317XXX
Salve, spero che la sezione pediatria vada bene. Cerco parere per mia figlia, ha 7 anni e mezzo e da lunedì notte accusa un dolore molto acuto ad un orecchio.
Piange disperata notte e giorno e ha avuto anche febbre a 39. La pediatra visitandola ha detto che ha una bella otite forte
e che in realtà però l'altro orecchio è messo peggio, ma di quell'orecchio non lamenta alcun dolore. Abbiamo iniziato da ieri sera
antibiotico Augmentin 7,5ml e ogni 8h 8ml di nurofen. (la "piccola" fa 30kg)
L'otite è dovuta da una grossa quantità di catarro.
Ora è vero che l'antibiotico ne ha preso solo 2 dosi, stasera prenderà la terza dose, ma questo dolore atroce non
diminuisce. E' uno strazio per lei e uno strazio per me vederla piangere così, anche lei disperata dice "non ne posso più".
Le faccio tenere una sciarpa sulle orecchie per tenergliele al caldo ma è inutile...
Ho richiamato la pediatra e mi ha detto di avere pazienza e aspettare, l'antibiotico farà il suo effetto....
Io non posso più vederla così, che posso fare? E' il caso di portarla al pronto soccorso? E' vero che potrebbero praticarle un incisione e drenare
via tutto il liquido presente nell'orecchio? E comunque quali sono i possibili rimedi per far diminuire questo dolore? Cosa
potrebbero farle in ospedale? Grazie in anticipo

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, la sua bambina sta effettuando la terapia che correttamente si prescrive in un caso simile.
Aggiungo però che la maggior parte delle otiti che colpiscono l'Orecchio Medio sono sostenute, oltre che da un batterio, dal cattivo funzionamento delle tuba di Eustachio, cioé di quel tubicino che mette in comunicazione il retrobocca con l’orecchio medio, e serve ad aerarlo, a drenare il catarro che si forma e a compensare eventuali sbalzi di pressione fra le due superfici del timpano, che possono anche essere dolorosi. All’interno della tuba può ristagnare del muco: ovviamente tutte le situazioni di maggio produzione di muco favoriscono un cattivo funzionamento della tuba, che però è stimolato dai movimenti del condilo mandibolare e dai muscoli coinvolti nella deglutizione: infatti , quando sentiamo questo "tappamento", solitamente cerchiamo di muovere la mandibola o deglutire, il che, in un orecchio normale, favorisce lo "stappamento" , che é in realtà un ripristino della pervietà tubarica e un compenso delle diverse pressioni sulle due superfici del timpano.se da un lato il movimento di apertura della bocca viene comunemente sfruttato per il ripristino, all'interno della cassa timpanica, dell'equilibrio pressorio alterato ad esempio per sbalzi di quota, dall'altro un cronico dislocamento posteriore di uno o entrambi i condili e lo squilibrio dei muscoli della masticazione e della deglutizione, possono dar luogo ad una ipofunzionalità tubarica o addirittura alla sua completa chiusura (stenosi) e quindi favorire l'insorgenza di otite.
Le consiglio pertanto di far visitare la bambina anche da un dentista-gnatologo che si occupi abitualmente di problemi dell’Articolazione Temporo Mandibolare (ATM) e dei rapporti fra questa e l’orecchio.

Le suggerirei di dare un'occhiata, in questo stesso sito, agli articoli linkati qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il suo problema.
Cordiali saluti ed auguri.


http://www.medicitalia.it/minforma/Otorinolaringoiatria/961/Otite-che-non-guarisce-colpa-dei-denti
http://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1898-ceruminosi-tappo-cerume.html
http://www.medicitalia.it/minforma/Odontoiatria-e-odontostomatologia/983/Problemi-di-naso-chiuso-a-volte-la-causa-sta-in-bocca
http://www.medicitalia.it/minforma/Pediatria/1400/Adenotonsillectomia-nel-bambino-si-o-no
www.studiober.com/pdf/Tosse_Medico_Pediatra.pdf

Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#2] dopo  
Utente 317XXX

Grazie per la risposta, nel frattempo c'è stata sicuramente la perforazione del timpano. Dall'orecchio fuoriesce pus, la pediatra non è stata in grado di vedere il timpano per la grande quantità di pus, ma sicuramente è perforato. Dovrà fare 10 giorni di Augmentin e poi si vedrà. Oggi è il primo giorno che non si dispera per il dolore.
Per adesso da quall'orecchio sente poco, molto poco... E' normale? Quali sono i tempi per la ripresa della perforazione? L'udito poi si riprenderà o da quell'orecchio sentirà sempre basso? Quali accorgimenti devo farle prendere? Grazie in anticipo

[#3] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, la cosa migliore sarebbe che la bambina fosse visitata da uno specialista otorinolaringoiatra. A Roma Palidoro Bambin Gesù c'è uno dei più importanti centri ORL pediatrici diretto dal Dr. De Vincentiis.
Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com

[#4] dopo  
Utente 317XXX

Guardi, da ieri a mia figlia è tornata la tosse, una bella tosse, e un pò di alterazione, oggi la riporto dalla pediatra e sentendo la tosse, e vedendo che comunque dopo 4 giorni e mezzo di Augmentin è tornata tosse e alterazione mi ha detto di smettere l'antibiotico e mi ha prescritto Rocefin x 5 gg, una puntura al giorno e pasticchine di Bentelan 3 volte al dì per 3 gg, poi 2 al gg per 3 gg e poi 1 al dì per 2 gg.
Questo è stato prescritto nel pomeriggio, e alle 16 è stata data la prima pasticca di bentelan. Alle 19 la sentivo calda, aveva di nuovo 39,5, tachipirina. Dopo 1 ora ha fatto la prima iniezione di Rocefin e mi è stato detto che se si ripresentasse febbre molto alta anche dopo il Rocefin di recarmi al pronto soccorso per eventuali esami.
Ora, io so che il Rocefin è una penicillina ed è uno degli antibiotici più forti... Ha fatto l'iniezione alle 20:00, ora, 00:40, ha 37.
Se dovesse salire molto mi recherò al pronto soccorso, quali esami le verranno effettuati? Se dovesse persistere febbre alta anche con il Rocefin, cosa può essere?
Per il momento la pediatra mi ha sconsigliato di recarmi da un otorino in quanto secondo lei, più di questo neanche lui potrebbe prescrivere.
Grazie

[#5] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, non credo che via rete si possa dire di più di quanto le è stato detto dal suo Curante. Cordiali saluti ed auguri
Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com