Utente 352XXX
Buongiorno sono mamma di un bimbo di 4 anni che da 2 giorni ha febbre alta circa 39/40 e nonostante tachipirina scende poco. Ieri sera mi sono recata al pronto soccorso ed hanno fatto dei controlli di: glicemia (ok). Poi hanno fatto una ETG addome completomda cui emerge: "in fossa iliaca destra si apprezza una ansa intestinale a pareti ispessite . Si associa falda fluida" . Fegato regolare, VBI VBE ed asse spleno portatle non dilatati. Colecisti alitiasica. Pancreas milza reni ed organi pelvici nulla da segnalare. Contestualmente è stato effettuato anchenun emocromo con valori sostanzilamente in linea ad eccezzione di HGB 11,9 HCT 35,00 MCV 79,00, valori di riferimento rispettivamente di 13/18 - 41/52 - 80/96.
Dopo di cio mi hanno dimesso con continuare la terapia di tachipirina.
Oggi la febbre è circa 37.
POTREI CAPIRE MEGLIO COSA HA IL BAMBINO?
Grazie

[#1] dopo  
Dr. Davide Cavaliere

24% attività
4% attualità
12% socialità
FORLI' (FC)

Rank MI+ 40
Iscritto dal 2013
Gentilissima,
sarebbe interessante sapere la conta dei globuli bianchi (WBC), la formula leucocitaria (Neutrofili%, Monociti% ecc), la PCR e se presente dolore addominale spontaneo, alla palpazione della fossa iliaca destra o in altra sede o peritonismo (segno del rimbalzo). Questi sono solitamente test basali nel sospetto di un processo infiammatorio acuto a carico degli organi addominali (appendice, intestino ecc) che possono manifestarsi ecograficamente con un inspessimento delle pareti del viscere (appendice o intestino) e versamenti liberi o raccolte periviscerali a seconda della gravità.
Se ciò è stato escluso e le condizioni cliniche sono migliorate occorrerà semplicemente un controllo a distanza. Attenzione però che i sintomi non siano latentizzati dal paracetamolo: il farmaco agisce bene sia sulla febbre che sul dolore.
Se persiste la febbre o se compaiono altri sintomi le consiglio un successivo consulto medico/pediatrico urgente. A risoluzione di tutto, l'anemia moderata andrà comunque monitorata nel tempo.
Non sempre si riesce a dare un significato a sintomi vaghi e quindi identificare una patologia; l'importante è comunque escludere che si tratti di un problema clinicamente rilevante, cioè che necessiti di un trattamento acuto o cronico. Per il resto ci si affida alle terapie sintomatiche e all'osservazione a distanza.
Cordialmente,
Dr. Davide Cavaliere
Chirurgia e Terapie Oncologiche Avanzate - Ausl della Romagna - Presidio Ospedaliero di Forlì

[#2] dopo  
Utente 352XXX

Dottore la ringrazio per il consulto, i merito aimsuoi quesiti: WBC 5,5 (valori normali 4,3/10) gli altri valori non sono in grado di riconoscerli senza acronimo.
Il pediatra sia il mio che in ospedale hanno palpato il ventre del bimbo dicendo che non era rigido. La ecografia/esami del sangue emocromo, esame delle urine acetone e glicemia erano tutti negativi.
Il giorno dopo la febbre e scesa, poi sparita oggi il bambino sta, bene e devo ripetere la ecografia addominale a settembre.
Potrebbe essere stata una forte infezione intestinale?
Se ha bisogno di chiedermi altro sono a disposizione.
Grazie per la pronta risposta.

[#3] dopo  
Utente 352XXX

A