Utente 151XXX
Gentili Dottori, vi scrivo per un problema banale ma non vorrei sbagliare approccio.
Mio figlio di tre anni e mezzo ha tolto il pannolino da qualche mese. All'inizio ho lasciato il pannolino per la notte ma po', trovandolo ripetutamente asciutto l'ho tolto. Per la prima settimana tutto ok poi sono iniziati gli "incidenti". Fa la pipì a letto un paio di volte a settimana (a volte tre).
Ho pensato di prendere quelle "mutandine speciali" in commercio da mettere prima di andare a letto. In questo modo eviterei che si svegli fradicio e in più potrebbe gestirle da solo come le mutande normali se si sveglia per andare sul vasino. Mi è venuto però uno scrupolo. É vero che non sono un vero e proprio pannolino ma non vorrei che mio figlio ci rimanesse male visto quanto è orgoglioso si aver tolto il pannolino. Come mi consigliate di procedere?

[#1] dopo  
Dr. Edoardo Bernkopf

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
20% socialità
ROMA (RM)
PARMA (PR)
VICENZA (VI)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2008
Gentile Signora, le mutandine allarmate sono un ottimo presidio, che non funzione sempre, ma spesso si. Dal punto di vista psicologico, starà a lei presentare saggiamente la cosa al bambino, (mutandine elettroniche...), lodandolo per il risultato appena arriverà.
Le suggerisco però anche di valutare se il bambino ha un sonno agitato, un respiro rumoroso o russante, e se ha bruschi risvegli: il russare con apnee nel sonno é una frequente, ma sottovalutata spesso, causa di enuresi.
Le suggerirei di dare un'occhiata all'articolo linkato qui sotto, nell'ipotesi che lei possa riscontrarvi elementi di somiglianza con il problema del suo bambino.
Cordiali saluti ed auguri.

https://www.medicitalia.it/minforma/gnatologia-clinica/1684-enuresi-nicturia-incontinenza-attenti-russare-apnea-sonno.html


Dr. Edoardo Bernkopf-Roma-Vicenza-Parma
Spec. in Odontoiatria, Gnatologo- Ortodontista
www.studiober.com edber@studiober.com